Inter-Juventus, dichiarazioni post partita di Allegri:”Inter brava nei calci piazzati, vittoria importante ma non decisiva”.

E’ il momento delle dichiarazioni post-partita di Allegri, al termine del match Inter-Juventus.
Inter-Juventus, dichiarazioni post partita Allegri.
Fonte: Youtube

Il mister si è fermato nella sala stampa a rispondere alle domande dei giornalisti. La prima ha riguardato l’importanza del match, come questo risultato sia decisivo per la lotta scudetto, nonostante avesse avuto la sensazione di perderlo ad un certo punto.

Mister Allegri ha risposto in maniera più abbottonata, parlando unicamente della sua importanza. L’obbligo della vittoria è stato perseguito dai suoi ragazzi e questo è andato bene. 

Sulla paura di perderlo il tecnico ha solo parlato di sensazioni positive, di momenti in cui erano vicini all’area ed è andata bene. A dimostrazione di com’è il calcio, di come in un minuto si vinca o si perda. A questo punto di solito si vinceva il campionato, ma questo dimostra i meriti del Napoli.

Domanda un po’ sibillina riguardante la prestazione globale, se sarà sufficiente per poter battere la Roma. Dopo le prestazioni di Crotone e Napoli si sono lasciati dei punti per strada. Il calcio è particolare, visto che si lasciano dei punti per strada nei momenti meno aspettati.

L’Inter, secondo il tecnico, è stata brava a sfruttare le palle inattive ed il secondo gol. La formazione nerazzurra si è presa dei rischi importanti, sfruttando l’incapacità dei bianconeri piantati come dei paletti. I tanti cross, inoltre, non erano necessari, quando si doveva buttare la palla vicino all’area per essere maggiormente pericolosi.

Infine, un elogio per il calcio italiano e lo sport. Conclude così la conferenza stampa dopo il match Inter-Juventus. Infatti è stata una partita bella e combattuta da entrambe le parti. Nel secondo tempo hanno fatto l’errore di iniziare con il freno a mano tirato, poi c’è stato un sensibile miglioramento, anche per quanto riguarda i corner. La sua squadra avrebbe dovuto portare la palla vicino all’area avversaria. Forse non sarebbe andata in questo modo, con tutta la sofferenza del finale.

 

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega