Coupe de la Ligue, risultati quarti di finale: PSG e Lione eliminati, passano Bordeaux e Monaco

Tra martedì 8 gennaio e mercoledì 9 gennaio si sono giocati i quarti di finale in gara secca di Coupe de la Ligue, la Coppa di Lega Francese. I due risultati più clamorosi sono stati l’eliminazione del PSG per mano del Guingamp per 2-1 che per la prima volta in stagione ha inflitto una sconfitta in patria ai parigini, e l’uscita del Lione per mano del Racing Strasbrugo per 2-1. Il Monaco in crisi di risultati in campionato è riuscito ad accedere in semifinale, battendo dopo una serie infinita di rigori il Rennes, mentre il Bordeaux si è “vendicato” sul Le Havre per 1-0, che pochi giorni prima lo aveva eliminato dalla Coppa di Francia col medesimo risultato.

Lione – Racing Strasburgo: 1-2 (26° pt Ajorque (r), 49′ st Traoré, 52° st Koné)

Il Lione esce a domicilio nella seconda coppa nazionale francese contro lo Strasbrugo. Ospiti in vantaggio al 26° grazie al rigore trasformato da Ajorque che piazza bene col sinistro. Allo scadere del primo tempo Fekir sbaglia un rigore ma ci pensa Traoré a inizio ripresa a pareggiare con un sinistro violento da dentro l’area che si insacca all’incrocio. Passano però solo tre minuti e Koné di testa da angolo trova la rete vittoria che elimina l’OL.

Monaco – Rennes: 1-1 (30′ pt Bourigeaud, 54′ st Lopes) 8-7 dopo D.C.R.

Il Monaco passa alle semifinali eliminando il Rennes ai calci di rigore per 8-7, dopo che i 90 regolamentari si erano chiusi sull’1-1. Alla mezzora vantaggio Rennes con Bourigeaud, bravo a liberarsi in area e a piazzare un preciso diagonale destro. Nel secondo tempo pareggio di Lopes che da pochi passi deposita in rete. Dopo lo scadere dei regolamentari, inizia una serie infinita di 22 rigori dove si arriva fino al 7-7 con tre errori per parte. A deciderla, nel bene per il Monaco e nel male per il Rennes, sono i due estremi difensori: prima il portiere del Rennes, Koubek spara alto sopra la traversa, poi nel rigore successivo a parti invertite il collega Badiashile batte lo stesso Koubek e regala la qualificazione ai monegaschi.

Bordeaux – Le Havre 1-0 (70° st Kalu)

Piccola rivincita del Bordeaux che elimina il Le Havre (militante in Ligue 2), dopo che pochi giorni fa questi ultimi avevano escluso i girondini dai sedicesimi di Coppa di Francia con lo stesso risultato di 1-0. Questa volta ancora tra le mura amiche, passa il Bordeaux in semifinale grazie al bel destro a giro da fuori area di Kalu. 

 

Paris Saint-Germain – Guingamp: 1-2 (62° st Neymar, 81° st N’Gbakoto (r), 93° st Thuram (r))

Arriva dal Parco dei Principi il risultato più clamoroso della serata, con il PSG che viene eliminato dalla competizione (dove non perdeva una gara dal novembre 2012) e subisce la prima sconfitta stagionale in patria. L’impresa è del Guingamp che estromette i campioni di Francia. Il PSG tiene il possesso ma non sfonda sia nel primo tempo che a inizio ripresa, dove Cavani spreca un’ottima occasione di testa. Al 58° è il Guingamp ad avere la chance del vantaggio: rigore fischiato a Bias, sulla battuta va Marcus Thuram che però calcia male. Sul capovolgimento di fronte è vantaggio PSG: cross dalla destra di Meunier, che serve indisturbato Neymar che di testa insacca. Ma non è finita: dopo che Cavani spreca il matchball del raddoppio da pochi passi, al 79° viene fischiato il secondo rigore della serata agli ospiti per un fallo su Coco. Questa volta dagli 11 metri ci va N’Gbakoto che insacca e fa 1-1. La serata non ha terminato le emozioni perché al 93° Thuram viene steso in area per il terzo rigore della serata per il Guingamp. Alla seconda occasione il giovane attaccante figlio d’arte non sbaglia e batte Areola, regalando una storica qualificazione ai suoi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco