Coppa Italia: Inter – Lazio 4-5. Immobile e Icardi, i biancocelesti passano ai rigori. Nerazzurri eliminati.

A San Siro la Lazio batte l’Inter 5-4 ai calci di rigore nel quarto di finale di Coppa Italia al termine di una partita al cardiopalma. Succede tutto nei supplementari: vantaggio di Immobile al 108°, Icardi trova il pari dal dischetto al 124° ma i biancocelesti sono più freddi nella lotteria dei rigori, nerazzurri traditi dagli errori di Lautaro Martinez e Nainggolan.

É la Lazio l’ultima semifinalista della Coppa Italia che affronterà il Milan nel penultimo atto del torneo. Partita nervosa e tesa risolta alla lotteria dei rigori. Altro psicodramma Inter che offre una prestazione deludente e vede sfumare un altro obiettivo stagionale.

I nerazzurri di Luciano Spalletti che deve fare i conti con le assenze di De Vrij e Keita si schiera col 4-3-3 con Handanovic in porta, Skriniar e Miranda centrali, Asamoah e D’Ambrosio terzini. Centrocampo con Brozovic, Gagliardini e Joao Mario. In attacco Politano e Candreva a supporto di Icardi. In panchina Nainggolan, Perisic, Lautaro Martinez Vecino, e il neo acquisto Cedric.

I biancocelesti di Simone Inzaghi si schierano col classico 3-5-2 con Strakosha in porta, Radu, Acerbi e Wallace in difesa. Esterni Lulic e Marusic con Leiva, Luis Alberto e Milinkovic Savic in mediana. Correa a supporto di Immobile. Panchina per Badej, Berisha,Parolo e Caicedo.

Succede poco nel primo tempo da ambo le squadre e la prima conclusione si registra per l’Inter è una conclusione di Brozovic di destro al volo che termina fuori. Si sveglia anche la Lazio che al 27° ha un occasione con Luis Alberto che in area calcia di piatto ma centrale con Handanovic che blocca. Al 30° altra chance Lazio con una girata di Immbile parata ancora dal portiere sloveno.

Nel secondo tempo la partita si accende maggiormente ma resta comunque molto tattica e chiusa, e si vede per l’Inter l’avvicendamento di Vecino per Gagliardini. Propro l’uruguaiano ci prova al 50° ,a il suo destro è alto. Al 51° chance per Luis Alberto che dal limite dell’area piazza un destro a giro che Handanovic respinge. Sul proseguo dell’azione da corner, la palla finsice a Lulic che calcia una botta col destro ma centrale.

Lazio più propositiva, al 53° Correa spedisce sull’esterno e al 57° Milinkovic Savic calcia col destro da buona posizione ma non impensierisce Handanovic. Al 60° clamorosa occasione per l’Inter: destro da fuori di Joao Mario, Strakosha non trattiene e sulla ribattuta da 0 metri Candreva spara alto. Al 61° Immobile impensierisce Handanovic con una botta da fuori che viene respinta. Al 65° ancora Inter con un bello slalom di Candreva che arriva alla conclusione col destro che però termina a lato.

Al 75° Inter vicina al vantaggio: cross di Politano sulla sinistra che pesca Vecino che stacca bene di testa ma manda il pallone fuori di poco sopra la traversa. Al 88° chance clamorosa per la Lazio con Caicedo che arriva a tu per tu con Handanovic, l’attaccante calcia ma il portiere sloveno compie il miracolo. Al 90° ci prova Immobile con un destro piazzato all’angolino nuovamente respinto da Handanovic. Alla fine dei tempi regolamentari, l’Inter spreca il match ball: tiro di Politano in area su cui Strakosha si oppone, sulla ribattuta a porta vuota Lautaro Martinez non è preciso e manda alto.

I supplementari sono tesi e con le squadre stanchissime, il primo tentativo è dell’Inter con una girata di Icardi di testa che Strakosha blocca. Al 94° conclusione debole di Caicedo che non impensierisce Handanovic. Inizia il secondo supplementare e la Lazio trova il vantaggio: ripartenza Lazio che recupera palla a centrocampo, combinazione offensiva tra Caicedo e Immobile, l’attaccante italiano si trova la palla tra i piedi in area, calcia col destro e beffa Handanovic per l’1-0, complice una deviazione decisiva di D’Ambrosio.  

 

L’Inter attacca senza ordine e la Lazio prova a resistere, al 116° Asamoah viene espulso per un fallo su Milinkovic Savic, ma la decisione è annullata dal VAR con un solo giallo. Sembra finita ma al 123°, ultima scodellata in mezzo dei nerazzurri, D’Ambrosio anticipa Milinkovic Savic che lo stende in area. É rigore per i padroni di casa: sul dischetto va Icardi che batte Strakosha per l’1-1 al 124°, con la Lazio che termina in 10 per l’espulsione di Radu per proteste.

Si arriva alla lotteria dei rigori: Brozovic e Immobile segnano, due errori per Lautaro Martinez e Durmisi che si fanno parare da Strakosha e Handanovic, Icardi, Parolo, Soares e Acerbi non sbagliano. Nainggolan tradisce l’Inter, scegliendo solo la potenza e facendosi parare da Strakosha. Al rigore decisivo Leiva è freddo e spiazza Handanovic, condannando l’Inter e regalando alla Lazio la semifinale di Coppa Italia contro il Milan.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco