Classifica CIES giocatori cresciuti nei settori giovanili in prima squadra: Athletic Bilbao 1°, in Italia vince il Genoa

Il CIES, l’osservatorio indipendente del calcio mondiale ha stabilito quali sono le squadre che, nel 2019-2020, hanno mandato in prima squadra più prodotti del settore giovanile. A livello europeo comandano gli spagnoli dell’Athletic Bilbao. Per l’Italia, invece, al primo posto c’è il Genoa di Enrico Preziosi.

Parlare dello sport più bello del mondo ai tempi del Coronavirus è cosa assai ardua. Le notizie di calcio giocato sono ormai praticamente zero e tutto ciò che circola su web in questi giorni cupi e apatici riguarda (giustamente) o la pandemia che purtroppo stiamo vivendo o il calciomercato.

Notizie che lasciano il tempo che trovano, visto che entrambe le situazioni sono in continuo mutamento, ma che, nolenti o volenti, riempiono le nostre giornate in questa forzata quarantena. Pertanto, vista la scarsità di argomenti trattabili, vi parliamo dello studio che il CIES, l’osservatorio indipendente del calcio mondiale, ha fatto per stabilire quali siano le squadre dei maggiori campionati europei che quest’anno hanno mandato in prima squadra il maggior numero di calciatori provenienti dal settore giovanile.

Il CIES ha stabilito quali sono le squadre che nel 2019-2020 hanno mandato in prima squadra il maggior numero di calciatori provenienti dal settore giovanile

Tenendo conto dell’Italia, il suddetto osservatorio ha stilato una Top 3 delle squadre che hanno mandato in campo, nella stagione 2019-2020, il maggior numero di prodotti del vivaio. Al primo posto, con una percentuale del 19,3% c’è il Genoa del presidente Enrico Preziosi, alle cui spalle si pone il Brescia del patron Cellino. Sul gradino più basso del podio c’è invece il Milan del presidente Paolo Scaroni con una percentuale del 13,3%.

A livello europeo, comandano incontrastatamente gli spagnoli dell’Athletic Bilbao che, fino allo stop di qualche settimana fa, avevano fatto registrare una percentuale del 48,3%.

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi