Champions League, Bayern Monaco-Besiktas 5-0: turchi annichiliti, bavaresi già ai quarti

La partita tra le due squadre è andata come doveva andare: i volenterosi turchi sono rimasti in trincea sperando di restare indenni mentre i Golia bavaresi hanno macinato gioco e creato occasioni. L’espulsione di Vida dopo appena sedici minuti è stato lo spartiacque di una partita già a senso unico di suo e a fine primo tempo Muller ha fatto cadere il fortino eretto dagli avversari. Nella ripresa il Bayern monaco ha poi dilagato con Coman e ancora Muller e, infine, ha infierito con Lewandowski, anche lui autore di una doppietta. I tedeschi si sono così guadagnati il passaggio ai quarti di finale: improbabile, infatti, che il Besiktas vinca con sei gol di scarto.

Qualche rimpianto c’è per il Besiktas, che dopo venti minuti sfiora il gol del clamoroso vantaggio con il casanova giramondo Vagner Love, che approfitta di un errore di Kimmich, salta Hummels, ma conclude alto da ottima posizione. Non si sa se un eventuale gol del brasiliano avrebbe avuto peso su una partita in cui i turchi si trovavano in dieci già dal 16° per l’espulsione di Vida per fallo su Lewandowski lanciato a rete, ma quel che è certo è che il Bayern Monaco, che pressava gli avversari dal primo minuto, avrebbe prima o poi segnato viste le continue conclusioni a rete e la grande parata di Fabricio su Hummels alla mezz’ora e, infatti, al 43° minuto il muro nero è crollato: cross di Coman per Alaba che ha servito Muller, bravo a girarsi e a freddare il portiere spagnolo. Tre minuti prima, tuttavia, Quaresma aveva avuto un’altra occasione, ma il portiere di casa Ulreich gli aveva sbarrato la porta.

La ripresa ha visto il Besiktas evaporare dal campo: la fatica fatta per arginare i più quotati avversari ha fatto sì che i turchi esaurissero le proprie energie, anche a causa dell’inferiorità numerica, e per il Bayern Monaco è stato tutto facile: al 53° Coman ha freddato nuovamente il portiere ospite con un bel destro a giro concludendo ottimamente un’azione sviluppatasi sulla destra; i tedeschi hanno continuato a premere per chiudere subito il conto e al 65° hanno siglato il 3-0 con Muller, che ha messo ancora la sua firma battendo Fabricio con un destro non irresistibile da fuori. all’appello mancava solo Lewandowski, che è entrato nel tabellino al 79° minuto mettendo in rete un tiro di Hummels respinto dal portiere e anche all’88° con un facile gol da pochi passi su perfetto cross di Muller.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana