Calciomercato Serie A: rinnovi e addii prestiti e scadenze al 30 giugno

Il calciomercato si è dovuto adeguare agli sfasamenti prodotti dall’emergenza Coronavirus. Con il Campionato di Serie A che si è visto costretto a dilatarsi fino a fine luglio 2020, la FIGC ha dovuto ripensare le regole del mercato, dettando linee guida specifiche soprattutto per ciò che concerne i contratti in scadenza e i prestiti sino al 30 giugno. I giocatori interessati si sarebbero visto rescindere il contratto prima della fine della stagione, con un danno evidente tanto per il singolo quanto per l’intera squadra. La Federazione ha allora concesso una serie di proroghe al fine di prolungare la scadenza naturale dei contratti fino al 31 agosto (termine ulrimo di questa stagione), e consentire così alle squadre di completare il Campionato con gli organici integri.

L’accordo per il prolungamento dei contratti in scadenza è stato comunque demandato a un compromesso tra le parti. Ciò vuol dire che, se la squadra e l’atleta non trovano un accordo tra di loro, questi si ritrova senza contratto a partire da oggi. Qual è la situazione in Serie A? Cerchiamo di analizzarla squadra per squadra.

Serie A, Verona-Cagliari

Atalanta

La squadra del Presidente Percassi ha appena annunciato il riscatto di Pasalic dal Chelsea per 15 milioni, legando a sè il croato con un contratto fino al 2024. Per ciò che riguarda i contratti in scadenza al 30 giugno, i casi da risolvere erano due: Josè Luis Palomino e Adrien Tameze. Per quest’ultimo, accordo raggiunto con il Nizza al fine di prolungarne il prestito fino al 31 agosto. In seguito si decifderà del riscatto definitivo, con la Dea che pare orientata a trattenerlo in quel di Bergamo. Palomino, invece, ha trovato l’accordo per finire la stagione in nerazzurro, ma ancora non ha rinnovato il proprio contratto per gli anni a seguire.

Bologna

Il DS Bigon ha avuto parecchio da fare con i rinnovi di Palacio, Danilo e Da Costa che, alla fine, hanno prolungato il proprio contratto sino al 2021. Diverso il destino di Krejci il cui rendimento stagionale, (dieci presenze e un go)l non ha soddisfatto le aspettative dei rossoblù che non sono intenzionati a rinnovargli il contratto.

Brescia

Gastaldello rimane, Romulo va via. Il capitano trentasettenne delle Rondinelle ha esteso il proprio contratto fino al 31 agosto per terminare la stagione e dare il proprio contributo all’insperato obiettivo salvezza. L’italo-brasiliano, in prestito dal Genoa, fa invece ritorno in Liguria, ma non potrà essere schierato in campo per le restanti gare di Campionato perché, come stabiliscono le norme Federali, i calciatori devono comunque terminare la stagione agonistica con le squadre per le quali erano tesserati al 31 agosto 2019 o al 31 gennaio 2020.

Cagliari

Tanti i casi da risolvere per il DS Carli: Nainggolan dovrebbe rinnovare il proprio contratto sino al 31 agosto per concludere la stagione in Sardegna. Stessa sorte per Giovanni Simeone che il Cagliari sta pensando doi riscattare per 15 milioni dalla Fiorentina. Ipotesi riscatto dalla Juventus anche per Federico Mattiello, mentre dovrebbero rimanere almeno fino a fine agosto sia Klavan che Cigarini, per i quali si disciuterà del rinnovo solo in seguito. Torneranno invece ai rispettivi club di appartenenza, Juventus e Roma, Luca Pellegrini e Robin Olsen, che pure erano stati due pedine fondamentali dello scacchiere cagliaritano durante questa stagione. Chiude anticipatamente il proprio rapporto di lavoro con il Cagliari Fabrizio Cacciatore, che si è svincolato ieri dopo una sola stagione di permanenza. Resterà fino al 31 agosto, e poi andrà via, il secondo portiere Rafael per il quale si prospetta un futuro da “terzo” nella Roma.

Fiorentina

Segnato il destino di Thereau che, con un contratto in scadenza al 30 giugno, da oggi non è più un calciatore della Fiorentina. Il francese lascia dopo tre stagioni in cui ha messo a referto un bottino di ventidue presenze e cinque reti, un’esperienza intervallata dai sei mesi in prestito (gennaio-giugno 2019) al Cagliari. Restano invece fino a fine agosto i vari calciatori in prestito tra cui Caceres, Dalbert e Badelj. Pradè, infine, andrà a riscattare Kouamè dal Genoa: il costo dell’operazione è pari a 11 milioni.

Genoa

Detto della trattativa per Kouame con la “Viola”, il Genoa dovrà quasi sicuramente dire addio a Mattia Perin il quale, al termine della stagione, farà ritorno alla Juventus. Non è da escludere, come confermato dal ragazzo e dal suo agente Alessandro Lucci, un ritorno sotto la “Lanterna” a partire dalla prossima stagione. Chi dovrebbe rimanere fino a fine agosto è Goran Pandev, la cui esperienza ha convinto i liguri a tenerlo con sè per il rush finale della salvezza. Per il macedone dovrebbe poi essere pronto un contratto annuale che lo legherà ai liguri sino al termine della prossima stagione.

Souamoro va verso la conferma e verrà riscattato dal Lille. Sicuro di rimanere anche Valon Behrami che pochi giorni fa ha rinnovato il proprio contratto sino al 2021. Resteranno fino ad agosto, per poi discutere del proprio riscatto, i giovani Pajac e Sanabria, mentre rimarranno fino a fine stagione, ma non prolungheranno ulteriormente il proprio soggiorno nel capoluogo ligure, il portiere Ichazo e l’attaccante Mattia Destro. Ancora da decidere i destini di Goldaniga, Falque e Barreca che comunque resteranno in rossobòlù fino al 31 agosto.

Inter

Ha convinto, e resterà in nerazzurro anche il prossimo anno, l’ala cilena Alexis Sanchez che, nonostante gli infortuni, è considerata un’importante variabile tattica da mister Antonio Conte. Chi rientrerà al rispettivo club di appartenenza, (Chelsea), dopo appena sei mesi, è Victor Moses che non ha convinto il mister e sarà rimpiazzato da Hakimi a partire dal prossimo anno. Resteranno fino a fine stagione, ma poi andranno via, Berni e Borja Valero, considerati ormai troppo “anziani” e a fine ciclo. L’unica situazione ancora da definire, con Sensi che è stato riscattato dal Sassuolo per 20 milioni, è quella di Cristiano Biraghi: il laterale mancino rimarrà almeno sino al 31 agosto, ma poi bisognerà discutere con la Fiorentina del su riscatto che non pare così scontato. Molto dipenderà da cosa il club toscano deciderà di fare con il brasiliano Dalbert, che pare aver convinto mister Iachini a dargli fiducia e potrebbe dunque essere riscattato.

Juventus

Gli annunci importanti sono arrivati ieri: Chiellini e Buffon hanno rinnovato fino al 2021 per cui, al netto della cessione di Pjanic al Barcellona, l’organico bianconero dovrebbe conservare pressocché gli stessi interpreti di questa stagione.

Lazio

Annunciati i rinnovi di Lulic e Parolo fino al 2021, la Lazio ha prolungato il contratto del giovane Cataldi fino al 2024. Finita ieri, invece, l’avventura di Ricardo Kishna in maglia biancoceleste. Arrivato dall’Ajax nel 2015, l’olandese non ha quasi mai lasciato il segno con la maglia delle aquile accumulando, in due stagioni, un magro bottino di 16 presenze e due reti. Per lui, in seguito, prestiti al Lilla e all’Ado Den Haag, fino alla rescissione del contratto avvenuta ieri.

Lecce

In casa Lecce ha tenuto banco il casoi di Antonin Barak per il quale l’Udinese non aveva concesso la proroga del prestito fino al 31 agosto, rischiando di sottrarre a Liverani un calciatore importante per la lotta salvezza. Contenzioso risolto grazie alla mediazione di Giampaolo Pozzo che ha firmato i moduli Federali per consentire al calciatore ceco di concludere il Campionato in Salento. Resteranno a Lecce fino al 31 agosto tutti i giocatori attualmente in prestito. Tra questi spiccano i nomi dei vari Babacar, Saponara, Lapadula, DellOrco, Deiola e Donati, che proseguiranno la propria avventura in giallorosso solo qualora il club pugliese riuscisse a salvarsi. Prolunga fino al 31 agosto, in attesa di discutere il rinnovo, Marco Calderoni.

Milan

Sono pronti a salutare a fine stagione Biglia e Bonaventura, che comunque estenderanno il proprio contratto fino al 31 agosto. Verranno probabilmente riscattati, per 3,5 milioni ciascuno, i difensori Kjaer e Saelemakers, autore quest’ultimo di un’ottima prestazione contro la Roma.

Il caso che tiene maggiormente banco in casa Milan è quello relativo al futuro di Zlatan Ibrahimovic: lo svedese, fuori dai piani dirigenziali, dovrebbe andare via a fine stagione, con l’Hammarby, club di cui è coproprietario, pronto a tesserarlo.

Napoli

Due i casi da risovere in casa Napoli: se Mertens ha rinnovato fino al 2022, dopo un tira e molla durato un anno con l’Inter, chi pare destinato a salutare è Josè Maria Callejòn che, dopo sette anni, lascerà il Napoli per concludere presumibilmente la propria carriera in Spagna.

Parma

Kulusevski, acquistato a gennaio dalla Juve per 44 milioni, finirà la stagione a Parma per poi trasferirsi in bianconero. Terminerà il Campionato in Emilia anche il portiere “para rigori” Luigi Sepe, (ne ha neutralizzati be tre su cinque), il quale potrebbe poi far ritorno al Napoli, squadra che ne detiene il cartellino e vuole inserirlo in pianta stabile nella propria “batteria” di estremi difensori. Saluta Vasco Regini che tornerà alla Sampdoria a fine anno, mentre sono stati definiti i riscatti di Hernani e Kurtic dallo Zenit e dalla Spal. Resta in gialloblù anche Caprari, che sarà il sostituto naturale di Kulusevski a partire dal prosasimo anno.

Roma

La società capitolina è riuscita nell’intento di trattenere Mkhitaryan anche il prossimo anno: l’armeno rescinderà con l’Arsenal e, alla fine della stagione, verrà prelevato dai giallorossi a parametro zero. Situazione particolare quella di Smalling che, piur potendo terminare il Campionato in Italia, non potrà essere impiegato in Europa League per volere del Manchester che non vuole rafforzare la Roma in vista della corsa al titolo europeo.

Concluderanno la stagione, ma rientreranno ai propri club di origine, Kalinic e Zappacosta che non hanno convinto Fonseca.

Sassuolo

Il Sassuolo ha annunciato di recente il riscatto di Kyriakopoulos dall’Asteras Tripolis. I neroverdi confermano fino a fine stagione i vari Chiriches (in prestito dal Napoli), Romagna (dal Cagliari), Defrel (dalla Roma) e Toljan, per il quale il Borussia Dortmund ha prolungato l’accordo del prestito sino al 2021.

Sampdoria

Maya Yoshida resterà in Liguria almeno fino al 31 agosto, poi Osti tratterà ilriscatto col Southampton. Destinato a salutare Gonzalo Maroni che tornerà in Argentina, al Boca, a fine stagione. Rinnova il proprio contratto Bertolacci, mentre Tonelli verrà riscattao per 2,5 milioni dal Napoli.

Spal

In casa spallina si prospetta un vero esodo, con vari giocatori in scadenza pronti a lasciare in caso di retrocessione: si tratta di Bonifazi, Tomovic, D’Alessandro e Castro che comunque resteranno a disposizione di Di Biagio fino a fine agosto. Rimane a dare il suo contributo anche Petagna, acquistato a gennaio dal Napoli per 20 milioni.

Torino

L’unico giocatore in scadenza è De Silvestri, con il quale Cairo ha raggiunto solo l’accordo per il prolungamento sino al 31 agosto. Poi bisognerà discutere il rinnovo, con l’esterno che auspica di restare sotto la Mole. Nel caso andasse via, per lui resta aperta l’opzione Sampdoria.

Udinese

Confermato sino a fine agosto l’unico giocatore in prestito, Ken Sema, arrivato ad agosto dal Watford. Lasceranno invece, a fine stagione, Rovini e Perisan.

Verona

Rimarranno a Verona, fino al 31 agosto, Rrahmani e Amrabat, acquistati a gennaio rispettivamente da Napoli e Fiorentina. Rinnoverà il proprio contratto Borini, mentre Pazzini, in scadenza il 31 agosto, concluderà il proprio rapporto con gli scaligeri e, probabilmente, si ritirerà dal calcio giocato. Verre rimarrà fino a fine stagione, per poi discutere del suo riscatto con la Sampdoria. I giovani Dimarco e Salcedo rientreranno invece all’Inter a partire dal primo settembre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€