Calciomercato Napoli: idea Lafont per il dopo Reina

In casa Napoli, con l’entusiasmo alle stelle per la finora produttiva corsa scudetto, si comincia a pensare a costruire il futuro.

E lo si fa proprio dal principio, dal basso verso l’alto, insomma dall’estremo difensore. Con un Pepe Reina da tempo sulla via della partenza-già nella passata stagione era stato in procinto di lasciare per poi far dietrofront- la società partenopea deve iniziare a guardarsi intorno per il possibile sostituto.

Un nome spicca fra tutti nella lista del direttore sportivo Cristiano Giuntoli: si tratta di Alban Lafont, baby fenomeno burkinabé-nativo della Burkina Faso, ndr-ma che la Francia si è mobilitata subito a non farsi scappare, naturalizzandolo, classe 1999, già una piccola star, in quanto, giovanissimo, già titolare in Ligue 1 con la maglia del Tolosa, e inoltre inserito dal “The Guardian” nella lista dei 60 migliori calciatori nati nell’ultimo anno dello scorso millennio.

Fonte: profilo “Twitter” ufficiale dello stesso Alban Lafont

Su di lui si parla quindi già tanto, soprattutto ha già ricevuto un paragone illustre con un coetaneo, il portiere del Milan Gigio Donnarumma-che nonostante la giovanissima età potremmo già definire una ex grande rivelazione, titolare in Serie A già da più di 2 anni-invece in patria gli attribuiscono una certa somiglianza, anche fisica, al collega connazionale Alphonse Areola, del Paris Saint-Germain.

Longilineo, grande reattività e, nonostante l’altezza, decisamente abile con i palloni bassi, ha già fatto tutta la trafila con le varie categorie di età delle nazionali transalpine, gli manca solo quella maggiore.

La società partenopea deve muoversi subito se vuole accaparrarselo, anticipando così le estenuanti aste estive.  

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato