Calciomercato Milan: raggiunto l’accordo con lo Sporting CP per il giovane Tiago Djalò

I rossoneri chiudono per il giovane difensore portoghese, che arriverà a Milano nella giornata di lunedì per legarsi al club di Via Aldo Rossi.

Calciomercato Milan

La società rossonera, in attesa di ufficializzare l’arrivo dal Genoa di Piatek e la partenza di Higuain, chiude un’operazione in entrata, importante soprattutto in ottica futura. Si tratta del giovane difensore portoghese, Tiago Djalò, classe 2000, proveniente dallo Sporting CP e del quale si parla un gran bene.

Nel reparto difensivo viene impiegato nella posizione di centrale, considerate le notevoli qualità fisiche che lo rendono forte nel gioco aereo e difficile da superare nell’uno contro uno. Sulle tracce di Tiago Djalò, c’erano anche la Lazio e il Manchester United, ma il Milan è stato più lesto ad assicurarsi il giovane difensore. I rossoneri avrebbero potuto attendere la fine di giugno, quando il giocatore sarebbe andato in scadenza contrattuale con il suo club, invece hanno preferito prelevarlo subito per poterlo poi  aggregare nella formazione Primavera. 

Nell’accordo tra il Milan e lo Sporting CP per Tiago Djalò, è stata chiesto e ottenuto da parte dei lusitani l’inserimento di una clausola che impedirebbe di rivendere il giocatore a Benfica e Porto, rivali storiche dello Sporting Lisbona. Il ragazzo salvo imprevisti, dovrebbe atterrare lunedì a Milano per sottoporsi alle rituali visite mediche e alla conseguente firma sul contratto che lo legherà per più anni alla società rossonera.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Rocco Calandruccio

Informazioni sull'autore
Docente e opinionista radiofonico, collaboro con StadioSport da maggio 2016. Il calcio è la mia filosofia di vita, pratico Calcio a 5 con amore e passione, ma adoro scrivere tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.
Tutti i post di Rocco Calandruccio