Calciomercato Milan estate 2018: tutti gli acquisti e le cessioni

Ecco tutte le operazioni effettuate dal Milan in entrata e in uscita, con acquisti e cessioni, cifre e dettagli, nella sessione estate 2018 di calciomercato 

Non è stata una sessione di calciomercato facile per il Milan, che ha vissuto un’estate molto movimentata dal punto di vista societario, risolta con l’arrivo di Elliott e l’addio di Yonghong Li, portando a sua volta ad un cambio di management. 

Sicuramente possono essere più che soddisfatti Leonardo e Paolo Maldini, i due nuovi uomini mercato rossoneri, subentrati a Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, che in meno di un mese, visto che il loro due è partito dal 20-26 luglio, ha concluso la bellezza di 19 operazioni totali, tra acquisti e cessioni. 

Il bilancio è sicuramente ottimo per il Milan, che ha speso un totale di 44 milioni di euro per la campagna acquisti, non contando i 71 milioni di possibili riscatti, ricavando circa 31 milioni dalle cessioni, senza contare i possibili diritti di riscatto e obblighi di riscatto da esercitare dalle squadre acquirenti entro la prossima estate, per un totale di 16,5 milioni più altri possibili 38 milioni. 

I primi acquisti, però, erano già stati collezionati dalla vecchia dirigenza con i parametri zero Pepe Reina, Ivan Strinic e Alen Halilovic, considerati comunque solo operazioni di margine, senza davvero contarli, almeno da parte di Leonardo e Maldini, che volevano accontentare assolutamente le richieste di Rino Gattuso per un centrocampista, un esterno e un grande bomber. 

La prima operazione importante è stato lo scambio dell’estate con la Juventus, nato dalla volontà di Leonardo Bonucci di tornare a Torino. Dal possibile fallimento di un progetto ad una clamorosa opportunità di mercato, visto che è stato chiuso lo scambio alla pari con Mattia Caldara, quindi subito trovando il sostituto, inserendo anche Gonzalo Higuain in prestito con diritto di riscatto, formula scelta per raggirare i paletti del Fair Play Finanziario. 

Chiusa questa clamorosa operazione, il Milan si è dedicato alle cessioni degli esuberi, da Nikola Kalinic, per il quale si è registrata una minus valenza con il suo passaggio all’Atletico Madrid, passando per la volontà di giocare di Manuel Locatelli e Andrè Silva, direzione Sassuolo e Siviglia, senza dimenticare l’addio di Gustavo Gomez al Palmeiras. 

Poi, ecco un’altra opportunità, questa volta dal mercato estero. Infatti, Maurizio Sarri ha deciso di non puntare più su Tiemoue Bakayoko, lasciandolo partire in prestito oneroso con diritto di riscatto. Subito il duo Leonardo-Maldini è stato capace di fiondarsi sul francese, regalando anche il centrocampista tanto desiderato da Gattuso, che però reclamava ancora un estero. 

Proprio negli ultimissimi giorni di mercato, infine, il Milan ha sciolto le riserve puntando su Samu Castillejo del Villareal, abbassando le richieste del club spagnolo grazie all’inserimento di Carlos Bacca, ultimo degli esuberi rossoneri, e cogliendo al volo l’occasione Diego Laxalt, in uscita dal Genoa, sfruttando al meglio il cartellino di Gianluca Lapadula, un jolly perfetto per completare la rosa e dare maggiore opportunità di utilizzare più moduli. 

Nell’ultimo giorno di mercato c’è stato spazio per operazioni minori e le cessioni di tanti giovani, tra i quali Gabriel e Jherson Vergara, questa volta a titolo definitivo. 

Ecco l’elenco degli acquisti e cessioni ufficiali:

ACQUISTI

Tiémoué Bakayoko dal Chelsea (centrocampista, prestito oneroso 5 milioni, diritto di riscatto 35 milioni) 

Gonzalo Higuain dalla Juventus (attaccante, prestito oneroso 18 milioni, diritto di riscatto 36 milioni) 

Mattia Caldara dalla Juventus (difensore, scambio alla pari con Bonucci) 

Aden Halilovic dall’Amburgo (centrocampista, parametro zero) 

Jose Manuel Reina dal Napoli (portiere, parametro zero) 

Ivan Strinic dalla Sampdoria (difensore, parametro zero) 

Diego Laxalt dal Genoa (centrocampista, scambio con Lapadula più 3 milioni) 

Samu Castillejo dal Villarreal (attaccante, scambio con Bacca più 18 milioni) 

CESSIONI

Gustavo Gomez al Palmeiras (difensore, prestito oneroso 1,5 milioni, obbligo di riscatto 4,5 milioni) 

Leonardo Bonucci alla Juventus (difensore, scambio alla pari con Caldara) 

Nikola Kalinic all’Atletico Madrid (attaccante, 14,5 milioni) 

Andrè Silva al Siviglia (attaccante, prestito oneroso 2 milioni, diritto di riscatto 38 milioni) 

Luca Antonelli all’Empoli (difensore, gratuito) 

Andres Llamas alla Pistoiese (difensore, prestito) 

Riccardo Forte alla Pistoiese (difensore, prestito) 

Axel Campeol alla Sampdoria (difensore, titolo definitivo) 

Manuel Locatelli al Sassuolo (centrocampista, prestito oneroso 2 milioni, obbligo di riscatto 12 milioni) 

Jherson Vergara al Cagliari (difensore, titolo definitivo) 

Carlos Bacca al Villarreal (attaccante, contropartita tecnica per Castillejo) 

Gianluca Lapadula al Genoa (attaccante, 11 milioni) 

Gabriel al Perugia (portiere, gratuito) 

Gabriele Bellodi all’Olbia (difensore, prestito) 

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia