Calciomercato Juventus: tesserato Rashed Al-Hajjawi, baby talento scoperto su Youtube

La Juventus non guarda solo al presente, con colpi stratosferici messi a segno in estate che la candidano a recitare un ruolo da protagonista non soltanto in Italia ma anche all’estero, ma si sta concentrando con un certo impegno anche per ciò che riguarda il futuro. Arriva dall’Inghilterra infatti la notizia secondo la quale il club bianconero avrebbe iscritto (e non ingaggiato vista la giovanissima età) alla Scuola Calcio della Sisport, realtà all’interno dell’Academy Juventus, il baby talento classe 2006 Rashed Al-Hajjawi, nato in Norvegia da genitori palestinesi. Il ragazzino di dieci anni è già finito nel mirino dei più attenti osservatori grazie ad un cliccatissimo video su Youtube che ha già lasciato trasparire le sue enormi potenzialità che a Torino sperano di veder esplodere nel corso del tempo. Al-Hajjawi è paragonato in Palestina al primo Messi proprio perchè nelle giocate e nelle movenze ricorda la Pulce argentina quando ha mosso i primissimi passi da calciatore.

Juventus compensi dirigenza
Marotta

Il baby talento non sarà però un ‘acquisto’ isolato poichè andrà ad aggiungersi ad altri giovani promesse che la società bianconera ha già da tempo individuato, a cominciare dal bomber classe 1999 consigliato da Zlatan Ibrahimovic, Alexsander Isak, autore di ben otto gol in 17 presenze nel massimo campionato svedese e sul quale c’è anche l’interesse del Paris Saint-Germain. Stesso discorso va fatto per un difensore già da tempo sul taccuino di alcuni club importanti: parliamo della stellina del Benfica Victor Lindelof, anche lui svedese il quale viene valutato dalla società lusitana ben 25 milioni di euro e per cui ci sarà da battere la concorrenza di Inter e Napoli. 

Intanto Beppe Marotta continua a lavorare per puntellare una rosa, già molto forte, nella sessione di gennaio. Il nome che circola è sempre quello di Axel Witsel, centrocampista belga che andrà a prendere il posto, nelle intenzioni di Allegri, di Mario Lemina e Asamoah, entrambi destinati a prendere parte alla prossima Coppa d’Africa. Lo Zenit potrebbe accettare una cifra vicina ai 6 milioni di euro per lasciarlo libero già nella sessione invernale ed evitare di perderlo a zero la prossima estate.