Calciomercato Juventus: riparte la trattativa per Barella e Han

In vista del mondiale la dirigenza bianconera si sta muovendo per intavolare le prime trattative del Calciomercato Juventus.

Il mercato dei top player e dei grandi nomi si sbloccherà tardi a causa del mondiale. Per questo motivo, in questa prima fase, il calciomercato Juventus cercherà di chiudere trattative più semplici. Oltre al solito Spinazzola, ormai bianconero, è il momento di puntare su Barella e Han.

Il primo è stata una delle rivelazioni del campionato appena concluso. Oltre alle buone prestazioni ha messo a segno ben sei goal e, come se non bastasse, è diventato anche il rigorista della squadra. Ad inizio anno nelle gerarchie c’erano prima di lui Joao Pedro, Pavoletti e Farias. Partita dopo partita il gioiellino del Cagliari è riuscito a mettersi in mostra. Il classe ‘97 è apprezzato da diverse squadre ma c’è un qualcosa che li frena: il carattere forte del calciatore.

Dovendo trovare una pecca nella sua stagione, probabilmente andremmo ad evidenziare i troppi cartellini gialli, 10 per la precisione. Prima che l’albero cresca storto, è importante intervenire e per questo motivo, bisogna prelevarlo ora per “educarlo”. Lasciarlo a Cagliari potrebbe significare vivere una situazione analoga a quella di Berardi. Il calciatore sembra ormai perso e il suo carattere lo penalizza anche con qualche espulsione. Se le milanesi e la Juventus lo avessero prelevato per tempo, probabilmente staremmo parlando di un altro calciatore.

L’altro obiettivo del Calciomercato Juventus proviene sempre dal Cagliari, stiamo parando dell’attaccante Han. Dopo una buonissima prima parte a Perugia, il Cagliari, in emergenza nel reparto offensivo, lo richiama dal prestito. Qualche presenza qua e là ma il classe ‘98 interessa alla Juve più per il futuro che per l’immediato. Infatti si prospetta un ottimo calciatore. La speranze dei bianconeri è che prendendoli insieme si possa avere qualche sconto. La sensazione è che, oltre ai soldi, verranno messe sul piatto contropartite tecniche per convincere i sardi.