Calciomercato Inter: accordo per Foyth, idee Dragovic e Mangala

Da Mangala a Dragovic, passando per Foyth, continuano le grandi manovre in casa Inter.

Il reparto che si punta a rinforzare è adesso quindi quello arretrato per i nerazzurri, che possono contare sulla sicurezza della ‘fedeltà’ di Jeison Murillo, che non lascerà via Durini fin quando non si troverà un sostituto, ma per il quale Suning ha già un accordo con il Valencia, e questa è la ragione per la quale la società nerazzurra deve assolutamente correre ai ripari.

I nomi più quotati son quei 3 in capo all’articolo: Eliaquim Mangala è un francese-nativo di Parigi- di origini congolesi, roccioso difensore di proprietà del Manchester City-ha trascorso l’ultima stagione in prestito al Valencia-ambidestro, buon fisico, abile nel gioco aereo, nasce come centrale ma le buone capacità di corsa lo rendono in grado di giocare all’occorrenza come terzino sinistro.

In alternativa ci sarebbe anche un altro dei Citizens, Jason Denayer, giovanissimo talento belga, classe 1995.

Nelle ultime ore si è aperta un’altra pista che porterebbe ad Aleksandr Dragovic, austriaco di origine serba, militante nel Bayer Leverkusen, coetaneo di Mangala-classe 1991.

Ma c’è già una quasi certezza per i nerazzurri, un giocatore che potrebbe arrivare a prescindere dall’eventuale arrivo dei precedenti due citati: si tratta di Juan Marcos Foyth, argentino baby talento dell’Estudiantes-19 anni compiuti lo scorso 12 Gennaio. Per lui c’è già un accordo fra i club, manca solo la volontà del giocatore e l’affare può considerarsi fatto.

Diversi affari in sospeso quindi per i nerazzurri, uno dei quali è in dirittura di concretizzazione: si tratta il rinnovo del croato Ivan Perisic, che perciò con tutta probabilità rimarrà all’Inter, facendo sfumare il sogno di Mourinho, che lo avrebbe fortemente voluto al suo Manchester United, con il quale è però sempre mancata l’intesa economica per chiudere positivamente l’affare.

 

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato