Calciomercato: accordo Kalinic-Tianjin Quanjian, Fiorentina su Gabbiadini e Muriel

La Fiorentina continua a rifiutare l’offerta del Tianjin Quanjian, che però ha l’accordo con Kalinic. Tra i possibili sostituti anche Gabbiadini del Napoli e Muriel della Sampdoria, oltre a Jovetic dell’Inter, Batshuayi del Chelsea

Si dice che difficilmente nel mercato di gennaio ci sono grandi trasferimenti. Eppure, dopo quello di Oscar, la Cina è pronta ad altri grandi colpi milionari, che rischiano di sconvolgere il calcio in Europa. Sono sempre gli attaccanti ad essere al centro dell’interesse dei cinesi. 

Nikola Kalinic (Fonte immagine: Instagram)
Il prossimo colpo potrebbe essere Nikola Kalinic. Infatti, l’attaccante croato della Fiorentina ha trovato l’accordo con il Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro. Si parla di un ingaggio da circa 10 milioni di euro netti a stagione, senza bonus. 

Per il momento, però, i toscani provano a resistere all’assalto del club cinese per Kalinic, avendo rifiutato sia la prima offerta da 30 milioni, sia il rilancio da 40 milioni di euro. Non è da escludere, d’altronde, che il giocatore possa spingere per la cessione nelle prossime settimane, visto che il contratto offerto al croato potrebbe essere l’occasione della vita da cogliere al volo. 

Nel frattempo, però, la Fiorentina sta provando anche a convincere Kalinic ad accettare la proposta di prolungare il contratto fino al 2021, ovviamente con ingaggio che sfiorerebbe i 2 milioni di euro e l’inserimento di una clausola di rescissione valida solo per l’estero pari a 50 milioni di euro. 

Qualora dovesse partire, il club toscano dovrà sostituirlo a dovere. Il primo nome sulla lista dei viola potrebbe essere Manolo Gabbiadini, che dirà addio al Napoli nel mese di gennaio, visto l’arrivo di Leonardo Pavoletti dal Genoa per circa 13-18 milioni di euro, bonus compresi. La valutazione del giocatore è sicuramente inferiore ai 20 milioni di euro. 

Luis Muriel

Piace molto anche Luis Muriel della Sampdoria, che potrebbe essere acquistabile pagando la clausola di rescissione da 28 milioni di euro. Più difficile l’ipotesi Michy Batshuayi del Chelsea

Infine, ci sono anche le soluzioni low cost tutte italiane, come Mauricio Pinilla e Alberto Paloschi, che dovrebbero dire addio all’Atalanta, e Stevan Jovetic dell’Inter

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia