Brasile: Neymar nuovo unico capitano

Una notizia importante nella nazionale del Brasile.

Infatti il suo giocatore simbolo, il numero uno, destinato prima o poi a portarsi a casa il Pallone d’Oro, Neymar è stato ufficialmente insignito del ruolo di capitano. 

Lui ha sicuramente provato a rispondere con responsabilità a questo suo nuovo compito. La fascia non sarà più fatta girare, ma apparterà esclusivamente a lui. Non ci sono più possibilità di tornare indietro, di fare gesti da immaturo, ma occorre prendersi la squadra sulle spalle.

Lo stesso brasiliano si è detto convinto che questa scelta di Tite non potrà che fargli bene per il futuro. Una responsabilità del genere gli sarà sicuramente utile per continuare nel suo percorso di maturazione.

Ha voluto scusarsi con i suoi tifosi, una Nazione grande e piena di divertimento, allegria, ma anche voglia di vincere. E’ troppo tempo che la nazionale brasiliana non alza un trofeo. Dal 2013 con la conquista della Confederations Cup, ma per tornei più importanti bisogna risalire al 2007, anno in cui ha vinto l’ultima Coppa America.

Il commissario tecnico del Brasile Tite ha voluto spiegare questa sua scelta come una crescita graduale del giocatore. Ora spetta allo stesso calciatore fare un passo in avanti, visto che ha dimostrato consapevolezza e perspicacia.

Sull’ultima competizione disputata, il Mondiale di Russia 2018 è stato affrontato con troppa pressione addosso. Non ha avuto la maturità necessaria per poter prendersi sulle spalle una squadra. Bisogna, però, fare tesoro di tutte le lezioni che gli capiterannon nel corso della carriera in futuro.

L’accusa di cascatore fa ormai parte del passato, sono episodi sui quali preferisce non tornare. Anzi ha preferito schivarli lanciando una frecciatina ai suoi detrattori. Lui è un calciatore che undici volte su dieci riesce a saltare il diretto marcatore, perciò è naturale possa subire più falli del normale.

Ora si apre un nuovo capitolo nella storia di questo talento, sempre sull’occhio del ciclone.

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega