Bologna-Milan 0-1, voti e pagelle: Deulofeu devastante, Poli vero gladiatore, Pasalic pungente, ingenuo Paletta, Krejci ci prova e Destro delude

I rossoneri ritrovano la vittoria giocando l’ultima mezz’ora in nove, ma lo spagnolo trascina la squadra alla vittoria, mettendo sotto scacco la difesa del Bologna. Ottima prova anche del centrocampista, che pur entrando nella ripresa è riuscito a conquistare tanti palloni preziosi, l’ex Chelsea invece punge con i suoi attacchi fino a realizzare il goal vittoria mentre in difesa costa cara un’altra ingenuità all’italo-argentino. Tra i ragazzi di Roberto Donadoni, l’unico a crederci è l’esterno alto ceco, infine per niente incisivo l’attaccante ex Roma.

Il Milan di Vincenzo Montella, ritrova la vittoria dopo tre ko consecutivi, rilanciandosi a pieno titolo alla corsa verso l’Europa. Nel match di recupero sul campo del Bologna dell’ex Donadoni, i rossoneri conquistano un successo voluto col cuore e che ha un valore doppio, perché è maturato in inferiorità numerica a causa delle due espulsioni rimediate una per tempo da Paletta e Kucka, ma soprattutto sono tre punti nel segno di Gerard Deulofeu, giocatore davvero devastante.

Nella squadra rossonera, ottima prova anche del centrocampista Andrea Poli, subentrato dopo l’espulsione dello slovacco, disputa una prestazione da vero gladiatore nonostante abbia giocato pochissimo negli ultimi mesi è riuscito comunque a dare un contributo notevole ai suoi compagni, recuperando palloni preziosi. Lo stesso vale per Pasalic, che si è reso pericoloso con degli spunti interessanti fino a realizzare il goal decisivo per la vittoria del Milan. Nel Bologna, l’unico a salvare una prestazione mediocre di tutta la compagine rossoblu è il ceco Krejci mentre continua a deludere l’ex di turno, Mattia Destro, protagonista di una prestazione deludente e continuando il suo rapporto difficile con il goal.

 

TABELLINO

BOLOGNA-MILAN 0-1
(primo tempo 0-0)
 
MARCATORE: Pasalic al 44′ s.t.
 
BOLOGNA (4-3-3): Da Costa; Krafth, Maietta, Gastaldello (dal 17′ s.t. Petkovic), Mbaye (dal 32′ s.t. Torosidis) ; Dzemaili, Pulgar (dal 35′ s.t. Viviani), Nagy; Krejci, Destro, Verdi. (Ravaglia, Sarr, Helander, Oikonomou, Donsah, Taider, Izzo, Sadiq, Di Francesco). All. Donadoni.
 
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli (dal 31′ p.t. Zapata), Vangioni; Kucka, Locatelli (dal 1′ s.t. Gomez), Pasalic; Suso, Bacca (dal 17′ s.t. Poli), Deulofeu (Plizzari, Storari, Bertolacci, Honda, Mati Fernandez, Cutrone, Lapadula, Ocampos). All. Montella.
 
ARBITRO: Doveri di Roma.
NOTE: espulsi Paletta (M) e Kucka (M) per doppia ammonizione; ammoniti Mbaye (B) per c.n.r.; Abate (M), Gastaldello (B), Verdi (B), Vangioni (M), Nagy (B) per gioco scorretto; Dzemaili (B) per proteste.
 
 
LE PAGELLE:
 
I MIGLIORI
 
Deulofeu 8: Lo spagnolo è senza alcun dubbio l’uomo partita, la vittoria dei rossoneri porta la sua firma, riuscendo a mettere sotto scacco la difesa del Bologna per tutta la gara e incorona una grandissima prestazione, sfornando una giocata con assist finale che ha portato Pasalic  al goal . Per questo Milan, Deulofeu era il giocatore che serviva, vista soprattutto l’assenza di Bonaventura, ora con lui l’Europa non è più un miraggio.
 
Pasalic 7,5: L’ex Chelsea insieme a Deulofeu è un pericolo costante per la difesa rossoblu, mostrando ottimi spunti fino a realizzare il goal decisivo per la vittoria dei rossoneri.
 
Poli 7: Il centrocampista poco utilizzato in questa stagione, entra con la squadra rossonera in nove  uomini e riesce a dare un rapporto notevole senza mollare mai, battendosi da vero gladiatore, conquistando tanti palloni preziosi.
 
Krejci 6,5: L’esterno alto ceco è l’unica nota lieta della formazione di Donadoni, essendo l’unico ad avere qualche spunto per battere la difesa milanista, ma non è stato aiutato dai suoi compagni d’attacco.
 
I PEGGIORI
 
Destro 5: L’attaccante dei felsinei durante la gara di ieri sera contro la sua ex squadra è apparso per nulla incisivo, facendo vedere ancora una volta il suo rapporto complicato col goal. Dai tempi di Siena ad oggi, questo giocatore sembra non ritrovare più quella continuità che lo aveva distinto come uno degli attaccanti italiani del futuro, speriamo possa sbloccarsi presto.
 
Paletta 4,5:  Il difensore rossonero sembra non attraversare un buon momento, infatti dopo aver causato il fallo da rigore che ha deciso la sfida a favore della Sampdoria, si è ripetuto anche ieri sera al “Dall’Ara”, facendosi espellere e lasciando la squadra in inferiorità numerica, mettendola di conseguenza in difficoltà per il resto della gara.