Bayern Monaco: Ancelotti all’esame Bayer Leverkusen

Non c’è tempo da perdere per il Bayern Monaco di Ancelotti, costretto a inseguire la capolista Lipsia che con il 4-1 di ieri sul campo del Friburgo è volata a +6 sui bavaresi. C’è da superare l’ostacolo Bayer Leverkusen, attualmente a metà classifica, che non ha alcuna intenzione di andare a Monaco per fare la comparsa. Il fatto che il Borussia Dortmund e il Rostov abbiamo sconfitto i pluricampioni di Germania, è uno stimolo in più per Brandt e compagni che cercheranno di infliggere ai bavaresi la terza sconfitta consecutiva.

bayern

Per Ancelotti c’è un solo risultato utile: la vittoria. Conta poco se arriverà con il bel gioco, se sarà un roboante 4-0 o se sarà striminzita o sofferta. Il Bayern Monaco deve tornare a vincere perchè l’ambiente inizia a rumoreggiare e il Lipsia dei miracoli è distante sei lunghezze. Ancelotti sembra intenzionato a riproporre il 4-1-4-1 con Neuer in porta, Lahm MartinezHummelsAlaba dietro, Xabi Alonso davanti alla difesa, Thomas MullerKimmichThiago AlcantaraRibery a centrocampo e Lewandowsky in attacco.

Il Bayer Leverkusen non può rispondere con la stessa qualità ma ha due armi che possono fare male. Il primo è Julian Brandt, il gioiello di casa corteggiato ormai dalle grandi d’Europa (fra cui la Juventus). Il secondo è Javier Hernandez, detto anche il Chicharito. Per l’ex attaccante del Manchester United, 5 gol e un assist in Bundesliga e una condizione fisica che fa ben sperare. I tifosi del Bayer sperano, quelli del Bayern tremano…