Bayer Leverkusen-Juventus 0-2: le dichiarazioni di Maurizio Sarri

La Juventus chiude alla grande il girone di qualificazione battendo a domicilio il Leverkusen per due reti a zero. I tedeschi dovranno accontentarsi dell’Europa League

Leverkusen Juventus

Nonostante la qualificazione anticipata e il primo posto nel girone già in tasca, quella contro il Leverkusen poteva essere una partita non particolarmente importante per i bianconeri tuttavia, non si è rivelato essere così.

Nonostante l’ampio turnover e le pesanti assenze in campo, questa sera ,la Juventus di Maurizio Sarri è riuscita a riscattarsi dal ko in campionato contro la Lazio e ha dato grande prova di se battendo, in trasferta, i tedeschi 2 a 0 riuscendo così a concludere nel migliore dei modi il girone.

Dopo un primo tempo scialbo di emozioni che si conclude sullo 0 a 0, la Juventus inizia a prendere campo durante la ripresa per poi imporsi definitivamente con l’ingresso di Dyabla che insieme ad Higuain e Ronaldo forma un tridente super offensivo che non aspetta a farsi sentire. Sarà lui, infatti, a fornire i due assist vincenti a pochi minuti dal suo ingresso.

La squadra di Sarri riesce a trovare il vantaggio sui padroni di casa solo al 75esimo grazie al goal di Ronaldo che arriva a 128 reti firmate in Champions. Il raddoppio arriva solo nel recupero, ad opera di Higuain che condanna il Bayer ad un brutto 2 a 0. 

Per i tedeschi, arrivati al terzo posto, si conclude il cammino in Champions League e andranno ai sedicesimi di Europa League. Mentre a Madrid l’Atletico guadagna il secondo posto battendo la Lokomotiv Mosca e qualificandosi cosi agli ottavi di Champions.

Con la vittoria di questa sera ed i 16 punti collezionati sino ad ora, dalla sua squadra, l’allenatore Maurizio Sarri eguaglia lo stesso record di punti ottenuto prima da Lippi e poi da Capello. Nonostante i diversi turni di riposo e l’infermeria ancora piena, il tecnico della Juventus può essere soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori e, ai microfoni di sky, commenta in merito al tridente schierato:” Dybala, Higuain e Ronaldo insieme dall’inizio? Non so se li potremo vedere. Questa sera ho aspettato di avere la sensazione che ci fossero le condizioni per farli giocare insieme. Probabilmente se l’avessimo fatto dall’inizio, la risposta degli avversari sarebbe stata diversa. Quando ho visto che si stavano aprendo spazi enormi siamo entrati con tutti e tre, perché lì c’erano le condizioni per farlo”.

Continua poi su Ronaldo: “Che Ronaldo sia un giocatore sopra agli altri è evidente. Ha vinto cinque volte il Pallone d’Oro, stiamo parlando di un fuoriclasse assoluto, poi questo non ti comporta che vai a vincere sempre e comunque perché hai Ronaldo. Si entra a giocare contro squadre forti, forse nessuno ha uno come Ronaldo ma sono pur sempre fortissime come squadre. Lui ci può dare una mano in questo percorso, ma anche lui ha bisogno che la squadra funzioni, soprattutto quando le qualificazioni sono in equilibrio. Abbiamo la fortuna di averlo, ma va messo nelle condizioni di poter rendere al meglio del suo potenziale”.

Riguardo, poi, la prima presenza di questa stagione di Buffon afferma:“Nel secondo tempo ha fatto bene sull’ordinaria amministrazione. Nel primo tempo ha fatto una buona parata e ha dato sicurezza. Non c’erano grandi dubbi, col Sassuolo Buffon ha fatto un errore, in un’azione in cui quattro giocatori hanno fatto un errore. Resta nell’occhio solo perché da Buffon non ce lo si aspetta”.

In attesa dei sorteggi degli ottavi di finale, che definiranno i diversi accoppiamenti, la Juventus può tornare serenamente a casa e proiettarsi già all’imminente incontro di campionato contro l’Udinese forte,ora, della ritrovata vittoria sul campo.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Federica Mendicino

Informazioni sull'autore
Nata a Salerno ma residente a Napoli. Studentessa universitaria amante del calcio ed in particolare della Juventus, la squadra del cuore. Appassionata di cinema ,di lettura e dell'arte in tutte le sue forme.
Tutti i post di Federica Mendicino