Athletic Bilbao-Sassuolo 3-2, voti e pagelle: Ragusa inventa, male Lirola

Al San Mamés prosegue imperterrita la crisi di risultati e di gioco del Sassuolo di Eusebio Di Francesco che non riesce nell’impresa compiuta all’andata cadendo sotto i colpi di un più esperto Athletic Bilbao per 3-2.

athletic-bilbao-sassuolo-3-2-voti-pagelle-tabellino-europa-league

Sono molte le situazioni tattiche da sistemare per i neroverdi che ora, in classifica, sono destinati ad inseguire. La vetta è ormai compromessa, ma nulla è ancora perduto: la vicinanza con la terza in classifica è comunque un punto a favore degli emiliani.

Il problema più grave, però, è la serie di sconfitte consecutive nella quale è incappata questa squadra: il gioco funziona a sprazzi, la difesa è ballerina anche e soprattutto a causa dell’inesperienza, mentre l’attacco, se privato di una pedina importante come Berardi e di un uomo di esperienza e qualità come Sansone, ceduto in estate al Villareal, funziona in maniera discontinua.

I MIGLIORI:

Aduriz 7.5: Scatenato, letteralmente. Fa quello che vuole della retroguardia emiliana, sfruttando anche l’inesperienza e la gioventù di gran parte di essa.

Il suo gol è frutto di talento, intelligenza tattica e qualità sopraffina. Dialoga bene con i compagni e permette a tutta la squadra di girare bene, inserendosi con i tempi giusti: Lirola, che dovrebbe marcarlo, ha palesato tutti i suoi limiti difensivi.

Lekue 7: Deve tenere a bada tre ossi duri come Ragusa, Ricci e Defrel che soprattutto nella prima parte di gara appaiono davvero scatenati. Ci riesce alla grande. Non è un caso, infatti, che la rete arrivi dalla parte opposta alla sua, dove lui obiettivemente è incolpevole.

Esperienza, qualità e senso della posizione allo stato puro, fornisce tranquillità dettando ordine in un reparto che, in questa Europa League, ha traballato e non poco. Il gol, poi, funge da coronamento ad una partita pressoché perfetta.

Ragusa 6.5: E’ il più vivace dei suoi e sicuramente il migliore in campo sotto tutti i punti di vista. Da lui, infatti, partono le azioni migliori e tutte le occasioni più pericolose, come l’autorete di Balenziaga, che di fatto riapre la partita. Poi, però, tutto decade.

I PEGGIORI:

Lirola 4.5: Il peggiore in assoluto. Si perde Lekue sul terzo gol dell’Athletic Bilbao a causa di un posizionamento errato, mentre durante tutto l’arco della partita spinge senza continuità, poco e molto spesso male.

Il giovanissimo terzino spagnolo mette in mostra tutti i suoi difetti in fase di copertura in una volta sola. L’inesperienza sicuramente a questi livelli si vede, ma quel che preoccupa è la scarsa capacità, almeno questa sera, di offendere andando sul fondo e crossando per i compagni. Si rifarà.

Gazzola 5: Anche lui come il compagno paga certamente la poca esperienza a questi livelli. Prova comunque a dire la propria almeno in fase di ripiegamento e per alcuni tratti di partita ci riesce. Poi, però, paga il collasso dell’intero reparto.

Defrel 5: Da lui ci si aspetta sempre tanto, forse troppo. A 25 anni il francese è chiamato a compiere il salto di qualità non solo in Serie A ma anche e soprattutto a questi livelli se vuole puntare ad un top club. Questo era il suo banco di prova e, almeno per oggi, è stato quantomeno rimandato. Paga senz’altro il momento grigio della squadra.

TABELLINO ATHLETIC BILBAO-SASSUOLO 3-2

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Herrerin; Lekue, Yeray Alvarez, Laporte, Balenziaga; San José, Benat; Williams (17′ st Boveda), Raul Garcia, Muniain (27′ st Rico); Aduriz (43′ st Merino). A disp: Iraizoz, Etxeita, Vesga, Susaeta. All: Valverde

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Gazzola; Biondini (26′ st Matri), Magnanelli, Pellegrini (25′ st Missiroli); Ricci, Defrel (32′ st Politano), Ragusa. A disp: Pegolo, Peluso, Antei, Mazzitelli. All: Di Francesco

Arbitro: Kassai

Marcatori: 2′ pt aut Balenziaga (S), 10′ pt Garcia (A), 13′ st Aduriz (A), 34′ st Lekue (A), 38′ st Ragusa (S)

Ammoniti: Garcia, Aduriz, Laporte (A), Acerbi, Ragusa, Missiroli, Magnanelli (S)