Ajax-Juventus, Allegri: “Partita che difficilmente finirà 0-0, bisognerà essere lucidi. Ronaldo sarà titolare”

Il tecnico ha presentato la sfida di domani contro i Lancieri.

Con lo scudetto ormai ad un passo, o meglio, ad un punto, la Juventus può ora concentrarsi al massimo sulla Champions LeagueDomani, alle ore 21:00, i bianconeri saranno di scena ad Amsterdam per affrontare l’Ajax nella gara d’andata dei quarti di finale. Una partita difficile per la Juve che dovrà fare la massima attenzione agli olandesi, già capaci di eliminare il Real Madrid e che quindi non vanno sottovalutati.

L’Ajax è una squadra veloce che sa correre bene in mezzo al campo e capace di fare del male al primo errore. Lo sa bene anche Allegri che questa sera ha presentato dalla sala stampa della Johan Cruijff Arena la partita di domani. Una partita alla quale prenderà parte Cristiano Ronaldo che ha recuperato in tempi velocissimi dall’infortunio subito con il Portogallo durante l’ultima sosta per le nazionali. Lo stesso Allegri ha affermato come Ronaldo stia bene ed è pronto per giocare questa sfida: Cristiano si è allenato bene con la squadra, è a disposizione e a meno che non succeda qualcosa domani mattina partirà titolare” ha aggiunto, facendo felici i tifosi della Juve che temevano di dover fare a meno del loro fuoriclasse. Il tecnico livornese, tuttavia, dovrà fare i conti con due assenze pesanti e cioè quelle di Emre Can e di Chiellini, con il capitano bianconero assente dell’ultimo minuto per un problema al polpaccio.

Domani c’è in gioco la semifinale di Champions League e stavolta alla Juventus non basterà giocare solo novanta minuti per passare il turno. Memore degli errori commessi dai suoi a Madrid, dove la squadra è sembrata quasi svogliata nell’attaccare, Allegri si aspetta che la Juve scenda in campo già dall’andata per segnare più gol possibili e vincere, onde evitare nuove rimonte che non sempre riescono nel calcio: “L’Ajax è una squadra forte, che ha eliminato il Real e ha giocato alla pari col Bayern Monaco. Ha tecnica ed è sempre Juventus-Ajax, perché ci sono state due finali una vinta e una persa. Domani dobbiamo giocarci la semifinale, servirà una gara lucida, tecnica e sarà una gara aperta. Difficilmente questa partita finirà 0-0. Domani è una partita diversa, l’Ajax gioca completamente diverso. L’errore di Madrid è stato uscire dalla partita e pensare dopo la loro traversa di aver scampato il pericolo. Poi al ritorno la squadra ha fatto una grande partita, ma non pensiamo di uscire domani senza fare gol e ribaltarla di nuovo a Torino. Pensiamo a porre le basi per passare il turno“.

Per l’allenatore bianconero, ciò che farà differenza domani saranno i più piccoli dettagli, con la Juve che dovrà scendere in campo in modo coraggioso, senza speculare sul risultato. Solo così, secondo Allegri, i bianconeri riusciranno a portare via un risultato positivo dalla Johan Cruijff Arena dove l’Ajax ha perso solamente una delle ultime 20 partite ed è accaduto proprio in Champions negli ottavi di finale di quest’anno contro il Real: “Le partite sono fatte di dettagli. Noi dovremo essere bravi a stare attenti ai dettagli. Domani servirà una bellissima prestazione e attraverso la prestazione potremo ottenere un risultato importante. Non possiamo fare una partita speculativa se no rischiamo di soccombere. Loro sono in casa, vanno a folate e diventano pericolosi, per questo bisognerà fare una partita aperta e difficilmente finirà 0-0″.

L’infortunio di Chiellini costringerà Allegri ad affidarsi a Daniele Rugani che domani ha l’occasione per dimostrare se merita di vestire la maglia della Juventus, con il quale ha rinnovato da poco. Il tecnico bianconero ha grande fiducia nel suo difensore e lo ha ribadito in questa conferenza stampa ed ha aggiunto anche come questi infortuni dell’ultim’ora siano infortuni che privano la squadra di un potenziale importante: Daniele è uno dei giovani migliori in Italia e uno dei migliori difensori d’Europa, perché gli italiani sono ancora i migliori. Non c’è Chiellini e gioca Daniele, come sempre quando manca uno gioca un altro. Dispiace perché ho solo due centrali. Per quanto riguarda Emre era in una buona condizione, speriamo ci sia al ritorno”. Allegri ha poi approfittato per fare il punto sui recuperi dei giocatori che fino alla gara contro il Milan erano fuori: “Abbiamo recuperato Douglas Costa e questo è importante perché in queste partite e in quella di ritorno lui potrà essere determinante. Mi dispiace non avere Cuadrado a disposizione in rosa in Champions League, ma in quel momento lì avevo troppi deficit sui difensori e non c’erano le certezze che Cuadrado potesse essere a disposizione. Ho chiesto anche al presidente e credo che un cambio ad aprile potrebbe essere una buona soluzione almeno per un giocatore, perché lasciare fuori grandi giocatori in grandi partite per un infortunio pesante dispiace”.

Per quanto riguarda le soluzioni offensive, invece, Allegri ha l’imbarazzo della scelta con Dybala Bernardeschi entrambi in grande condizione per disputare una partita importante domani. Il tecnico livornese nutre grossa fiducia anche in loro e domani potrebbero avere la chance per mettersi finalmente in luce dopo una stagione di alti e bassi: Dybala è un grande giocatore che ha numeri impressionanti poi tutte le stagioni non sono uguali. Lui stamani ha fatto un grande allenamento perché mentalmente si sta ritrovando e tutto passa da lì. Lui se sta bene e trova la voglia di dimostrare è uno dei giocatori più bravi della Juve e del calcio mondiale. Per quanto riguarda Bernardeschi, sabato ha fatto un gran secondo tempo, è migliorato molto, ma gli dico sempre che a livello mentale non deve mai abbassare l’attenzione. Deve sbagliare meno passaggi, meno palloni ed essere ancora più decisivo di quello che è perché lo ha nelle corde. E’ questione di crescita perché giocare in una grande squadre con un solo risultato a disposizione non è semplice”.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei