Arsenal: Wenger manda il medico a casa di Sanchez

Continua il tira e molla in casa Arsenal. Alexis Sanchez è ormai ai ferri corti con la società e ogni avvenimento assume contorni misterioso. Sanchez al momento è ancora un giocatore dell’Arsenal ma non è contento. In primis perché è costantemente sul mercato e Wenger non ha mai speso parole troppo benevole nei suoi confronti, poi perché l’arrivo di Lacazette complica e non poco il futuro del cileno, che potrebbe anche accomodarsi in panchina.

Da qui l’idea di fingersi malato (forse) e i dubbi di Wenger, che ha deciso di mandargli il medico a casa. Una vicenda surreale e a tratti fantozziana che spiega come meglio non potrebbe la situazione in casa gunners, ormai vincolata a un padre padrone (Wenger) che ha perso ogni credibilità. Quando si è fatto il proprio tempo bisogna avere il coraggio di farsi da parte e lasciare spazio ai giovani. Wenger non la pensa così, troppo sicuro di sé per mettersi in discussione.

Fonte immagine: Itasportpress.it

Lo spogliatoio è spaccato, i tifosi avrebbero voluto una ventata di freschezza in panchina dopo un ventennio poco rilevante dal punto di vista delle vittorie. Wenger ha confermato che Sanchez continuerà ad essere un giocatore dell’Arsenal e che martedì sarà in campo, l’impressione è che la telenovela Sanchez non sia ancora finita..