Vuelta a Espana 2021: Bardet conquista il Pico Villuercas. Eiking resta in rosso

Vuelta a Espana 2021, primo successo per Romain Bardet. Lo scalatore transalpino conquista il Pico Villuercas e si prende la maglia a pois. Eiking resta in rosso.

Romain Bardet mette la sua impronta sulla Vuelta a Espana 2021: il francese della DSM ha vinto una delle tappe più impegnative, la San Benito-Pico Villuercas, con arrivo a circa 1600 metri sul livello del mare. Percorso non lungo (poco più di 165 chilometri), ma caratterizzato da tre GPM che hanno favorito l’arrivo degli uomini in fuga.

Proprio Bardet si è reso protagonista sulle prime due ascese, il Puerto de Berzocana (7,7 Km al 5,2%) e il piccolo strappo del Collado de Ballestreros, meno di tre chilometri, ma con pendenze piuttosto importanti. Bardet ha scollinato in testa su entrambe le cime, ripetendosi anche sull’ascesa finale di Pico Villuercas, che lo ha condotto alla vittoria. Un rendimento che gli è valso 13 punti nella classifica scalatori e, con essi, la maglia a pois sfilata dalle spalle di Giulio Ciccone.

Bardet ha riassorbito l’attacco del connazionale Nicolas Prodhomme della AG2R, che aveva provato a sorprendere i rivali in fuga staccandoli in discesa. Dietro Bardet, bravo a resistere sino al traguardo, si sono piazzati lo spagnolo Jesus Herrada della Cofidis e l’australiano Jay Vine della Alpecin, che merita una menzione speciale per aver ottenuto un piazzamento da podio nonostante fosse incappato in una brutta caduta pochi chilometri prima, mentre si avvicinava alla propria ammiraglia per prendere la borraccia.

In ottica maglia rossa, si registra l’attacco di Miguel Angel Lopez sulle pendenze finali del Villuercas. L’uomo della Movistar ha provato a sorprendere il capitano della Jumbo, dal quale scontava 1:32 di ritardo, quando mancavano circa quattro chilometri al traguardo.

Sepp Kuss, da buono scudiero, ha provato a tenere il proprio capitano in scia, ma è ancora una volta Roglic che si è fatto carico di ricucire lo strappo con una delle tante accelerazioni cui ci ha abituato in questa corsa spagnola. Alla fine, Lopez gli rosicchia quattro secondi. Ma Roglic è stato in grado di limitare i danni.

Chi resta in maglia rossa, invece, è Christian Eiking: il norvegese della Intermarché è molto più di una sorpresa. Riesce a tenere la ruota di Vlasov e Martin, e alla fine conserva 54 secondi di margine sul corridore transalpino. Magari non vincerà la Vuelta, ma sarà molto difficile strappargli il simbolo del primato.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus