Voti e Pagelle Inter-Cagliari 4-0: tantissima Inter a San Siro

Termina per quattro reti a zero il posticipo della domenica Inter-Cagliari. Partita totalmente a senso unico che ha mostrato ancora una volta lo strapotere attuale dell’Inter nelle partite di campionato; un calcio bello, vivace, offensivo e concreto. La partita del Cagliari dura invece solo venti minuti; dopo il vantaggio dei nerazzurri firmato da Lautaro la squadra di Mazzarri viene letteralmente presa a cazzotti per tutto il primo tempo, senza però cedere totalmente grazie a un super Cragno che para pure un rigore. Il secondo tempo inizia come il primo ma questa volta, nonostante il muro dell’estremo difensore rossoblu, i ganci e i diretti si fanno sentire e arrivano in piena faccia, così Sanchez, Calhanoglu e nuovamente Lautaro mettono definitivamente al tappeto la squadra sarda. L’Inter grazie a questo turno di campionato, che terminerà domani con Roma-Spezia, si proietta in vetta alla classifica e lo fa da capolista solitaria, il Cagliari dal canto necessita obbligatoriamente di un cambio di rotta prima che sia troppo tardi; Mazzarri questo lo sa e sicuramente farà il possibile per sradicare i sardi da una posizione di classifica non in linea con la storia del club.

Migliori e Peggiori Inter

MIGLIORI

Calhanoglu 7,5: meravigliosamente Hakan; un ruolo nuovo che probabilmente inizialmente faticava a comprendere ma da qualche settimana a questa parte sembra che l’abbia interiorizzato e fatto suo al 100%. Gioca una partita perfetta, danza in mezzo al campo insieme ai suoi compagni di reparto disegnando sul prato di San Siro traiettorie deliziose.

Barella 7,5: necessitava di una prova alla Barella per riscattare la piccola ingenuità di Madrid e questa è arrivata; ha dimostrato ancora una volta che come lui, attualmente, ce ne sono pochi. La fascia di capitano dell’Inter lo attende.

Lautaro 7,5: ferocia inaudita e rapporto speciale con la nord. Il bomber argentino è sempre più l’uomo copertina di questa Inter: goal (doppietta questa sera), dribbling, corsa, interdizione. Macchia la sua serata solo con il giallo, ingenuo, e il rigore sbagliato.

Sanchez 7: poco alla volta il cileno sta tornando, e se torna pure lui ci sarà sicuramente da divertirsi. Gioca da regista avanzato come l’attaccante che sostituisce, Dzeko, e lo fa alla grande. Mette a referto anche un goal di estrema classe.

PEGGIORI

Nessuno.

Migliori e Peggiori Cagliari

MIGLIORI

Cragno 8: subisce quattro goal ma merita un otto grande quanto una casa. Gioca una partita incredibile, sforna miracoli che evitano un’imbarcata clamorosa ai suoi; questa sera l’abbiamo visto trasformarsi nell’uomo Cragno.

PEGGIORI

Dalbert 4,5: cerca invano di smuovere le acque, probabilmente spinto dall’orgoglio dell’ex. Partita confusa che termina addirittura all’attacco.

Keita 4,5: altro ex stesso risultato. Probabilmente qualcuno avrà chiamato “Chi l’ha visto?”, vista la sua latitanza dal campo; battute a parte, certamente le colpe non sono tutte sue ma, da un giocatore con le sue qualità, uno si aspetta certamente qualcosa in più.

Carboni 4,5: il povero centrale difensivo osserva inesorabilmente, inerme, per tutta la gara, la disfatta dei suoi e tira un grosso sospiro di sollievo al triplice fischio finale. Può davvero poco contro un’Inter così spietata.