Volleymercato, Perugia cala il “jolly”: arriva Giannelli in regia

La società del presidente Gino Sirci piazza il colpo a sensazione in regia: Giannelli lascia Trento dopo dodici anni e lancia la sfida alla Lube.

La Sir Safety Conad Perugia batte un colpo…e che colpo! La società umbra ha annunciato l’acquisto del palleggiatore Simone Giannelli, bandiera storica di Trento nonché regista titolare della Nazionale italiana. È il secondo regalo del presidente Gino Sirci al nuovo allenatore Nikola Grbic, appena giunto per rilanciare le ambizioni di un club parecchio deluso dopo l’ultima stagione, e che già si coccola il cannoniere Matthew Anderson.

Giannelli lascia Trento dopo dodici anni. Lui, classe 1996, era arrivato in biancorosso che era appena un bambino. A Trento ha seguito tutti gli step che lo hanno portato ad essere oggi un pallavolista di classe mondiale, il migliore nel suo ruolo secondo gli addetti ai lavori. Ora la lascia da vicecampione d’Europa in carica, con il grande rammarico di aver perso la finale contro lo Zaksa, ultima chance per riposizionare Trento sul tetto d’Europa.

Volley, colpo grosso per Perugia: preso Simone Giannelli

“Sono molto contento di entrare a far parte di Perugia, una piazza molto importante ed una società che negli ultimi anni ha operato investimenti importanti e che punta in alto, che ha già raggiunto traguardi notevoli, ma che ne cerca altri ancora maggiori”. Le prime parole del nuovo regista umbro.

Perugia per crescere – La società di Sirci è stata la principale antagonista della Lube in questi ultimi quattro anni, vincendo uno Scudetto nel 2018. L’ultima stagione è stata però deludente, con le sconfitte in Champions League (proprio ad opera di Trento) ed in campionato (per mano della Lube), che hanno fatto optare Sirci per un cambio in panchina nel bel mezzo della finale playoff.

L’ambizione e il senso di rivalsa di Perugia sono pari a quella di Giannelli che, dopo aver visto sfumare il sogno Champions, vorrà provare a regalare alla sua squadra il “grande slam”: “o Perugia è una società che punta in alto e stanno nascendo un gran bel progetto ed una squadra importante. Sulla carta si parte con una bella ossatura, ci sono tanti grandi giocatori, ma so bene che i risultati potranno arrivare solo con la quotidianità in palestra e con la voglia di mettersi a disposizione. Bisognerà farsi un mazzo tanto per arrivare ai risultati che vogliamo anche perché il livello della Superlega è sempre più alto. Arrivo dopo una vita a Trento, sono grato a Trento ed alla società per tutto e adesso sono felice di iniziare questo nuovo percorso con la Sir. Sono molto carico, pronto a mettermi in gioco, molto stimolato e desideroso di dare tutto per la società”.

Come detto in precedenza, Giannelli ha vissuto a Trento i primi passi da pallavolista. Lì ha affinato la sensibilità delle mani e ampliato la visione di gioco, crescendo all’ombra dei migliori tra i quali Nikola Grbic, che ora ritroverà in panchina:

Nikola è stato nella sua carriera in campo un grandissimo palleggiatore e lo ricordo quando era a Trento perché io nel 2009 iniziavo il percorso con le formazioni giovanili. È un ottimo allenatore e sono contento di averlo a Perugia. Io devo e voglio migliorare, penso di avere dei margini di miglioramento, voglio crescere a Perugia ed un allenatore come lui può darmi tanto sotto tutti i punti di vista, da quelli di carattere tecnico a quelli mentali e temperamentali. Sono pronto a seguirlo ed a mettermi a disposizione sua, dello staff e dei compagni”.

La Sir continua a plasmare il suo futuro e si regala un grande colpo in regia. La sfida alla Lube è appena iniziata. La stagione si preannuncia scoppiettante.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus