Volleyball Nations League maschile: gli azzurri strappano solo un set all’Iran

Dopo la buona prestazione del match contro la Bulgaria, ci si aspettava qualcosa di più da questa Italia. Ai ragazzi di Valentini manca la continuità e gli errori al servizio sono ancora troppi. Inoltre ci sono state due chiamate molto dubbie degli arbitri, contro gli azzurri, che hanno direzionato il match in favore degli avversari.

Marouf e compagni si sono mostrati fin dai primi punti come una squadra molto compatta e omogenea, con pochi punti deboli che i nostri portacolori non sono stati in grado di sfruttare.

L’Italia lotta ma riesce a vincere solo un set contro il team iraniano. Il 3-1 (24-26, 27-29, 25-21, 22-25) finale non rende onore alla prestazione degli azzurri, i quali hanno costretto la squadra di Alekno ai vantaggi per ben due volte nel corso del match.

I sestetti. Il tecnico russo si affida alle due bande Ebadipour- Esfandiar, ai centrali Gholami e Mojarrad, alla diagonale Marouf- Kazemi e al libero Salehi. Per l’Italia squadra che vince non si cambia o quasi; Valentini sceglie: Galassi, Cortesia, Sbertoli, Michieletto, Cavuto, Nelli e Balaso. A sorpresa Galassi per un’epistassi non riesce a cominciare subito la partita e viene sostituito da Mosca.

Volleyball Nations League

Primo set

La partita comincia con una sfida di alto livello tra i due opposti: Nelli e Kazemi. Quest’ultimo si fa sentire subito anche dai nove metri per il 4 a 2. L’Iran scappa grazie alla diagonale vincente di Ebadipour (8-4). Con il muro di Esfandiar sull’opposto azzurro, il vantaggio degli iraniani aumenta (12-7). Nelli fatica in attacco ma risulta efficace al servizio (13-11) e si ripete dai nove metri per il 20 pari.

Sbertoli perde il contrasto aereo contro Marouf e l’Iran conquista il punto importante del 21 a 20. Michieletto annulla il primo set point degli avversari e il parziale si deciderà ai vantaggi. Protestano gli azzurri perché il tocco in ricezione di Balaso sembra non esserci stato ma gli arbitri legittimano il punto che consegna il set alla compagine iraniana.

Secondo set

Galassi piazza subito l’ace per il 2 pari, a cui risponde Kazemi sempre dai nove metri (5-3). Il punteggio rimane in assoluta parità fino al doppio vantaggio dell’Italia che arriva con la diagonale vincente di Michieletto (15-17). Sono due le lunghezze di vantaggio che l’Italia amministra per tutta la parte centrale del set. Un lunghissimo challenge sull’attacco di Cavuto dà ragione agli iraniani (21-22).

Gholami in salto float trova l’ace del 23 pari. Cortesia annulla il primo set point avversario con un pallonetto e anche questo parziale si deciderà ai vantaggi. Non basta l’entrata di Recine, il punteggio sorride ancora agli iraniani che trovano il punto del 29 a 27 con la parallela di Salehi.  

Terzo set

Recine mantiene il posto da titolare. Si vedono delle grandi difese nel campo tricolore che portano poi all’errore l’attaccante iraniano (2-5). Gholami trova la zona di conflitto della ricezione azzurra per il 4 a 5. Cortesia ci manda al time out tecnico sul +3 grazie al suo primo tempo. Cavuto sale in cattedra e tutti punti degli azzurri ora derivano dai suoi colpi (12-15).

Il massimo vantaggio per i ragazzi di Valentini arriva con l’ace di Sbertoli del 15 a 20. Nel finale del parziale il palleggiatore italiano si affida totalmente a Galassi, il quale non delude le aspettative (17-23). Il neoentrato Saadat annulla il primo set point azzurro ma è Cortesia al centro che regala il punto utile a riaprire la partita.

Quarto set

Ebadipour trova l’ace che permette all’Iran di allungare (5-2). Sono tre i punti che distanziano le due formazioni e che i ragazzi di Valentini faticano a recuperare. Kazemi va a segno dai nove metri (11-7) e costringe il tecnico italiano al time out. Rientra Michieletto su Cavuto e mette subito a terra l’attacco del 12 a 9. Valentini tenta il tutto e per tutto con il doppio cambio, entrano Spirito e Pinali.

L’Italia prova a reagire proprio con gli ace dei numeri 18 e 26 in maglia bianca (17-15). Il problema degli azzurri ha un solo nome: Kazemi; ed è proprio la banda in maglia rossa a firmare il 24° punto da posto 4 e poi replica per il punto della vittoria.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus