Volleyball Nations League femminile: l’Italia perde al tie-break con l’Olanda

Nona sconfitta per l’Italia femminile nella Volleyball Nations League. Le ragazze di Bregoli cadono, ma tengono testa all’Olanda.

Sconfitta con onore per l’Italia femminile nella gara di Volleyball Nations League odierna. Le ragazze di Bregoli cadono al tie-break contro l’Olanda di Buijs e Daalderop, ma dimostrano di aver raggiunto l’amalgama giusta per giocarsela contro ogni avversario. I punteggi (21-25; 28-26; 25-20; 21-25; 10-15) raccontano di una gara molto combattuta, decisa solo dai dettagli e da un finale di set in cui il maggior spessore delle “orange” è venuto fuori.

Passi avanti comunque che danno continuità alle ultime prestazioni positive. Ottima prova di Nwakalor, top scorer con 27 punti, e Mazzaro solida al servizio e a muro.

Volleyball Nations League

Il racconto del match

Gara subito molto combattuta con un punto a punto che va avanti sino al 7 pari. L’Italia firma un primo break con la fast di Mazzaro (10-8), ma viene raggiunta sull’11 pari dalla diagonale di Daalderop.

L’Olanda va avanti con l’ace della giocatrice di Novara (12-13), ed allunga grazie a un muro su Omoruyi (15-18). Nwakalor sbaglia l’attacco del 17-21 e Lohuis vince un contrasto a rete per il 17-22. L’Italia prova a recuperare proprio con Nwakalor, tra muro e rete (19-22), ma ancora Lohuis va a segno in primo tempo e l’Olanda si guadagna tre palle set. Chance subito sfruttate grazie a una difesa che cade colpevolmente nella metà campo azzurra (21-25).

Secondo set che vede l’Olanda partire meglio e andare avanti 6-8 con Buijs. Le nostre ragazze pareggiano sul 10-10 con un primo tempo di Bonifacio e vanno avanti sul 13-12 colpendo in pipe con Nwakalor.

Il vantaggio si fa più consistente quando Piva colpisce in diagonale (16-13) e Nwakalor mura Buijs (18-13). Sembra un set in discesa, ma Jasper, subentrata in banda, mette a segno l’ace del 18-16 e l’Olanda pareggia dopo un errore di Nwakalor.

Sul 20 pari l’Olanda firma un break che potrebbe risultare decisivo con Daalderop (20-22), ma Bonifacio pareggia i conti in fast e, dopo essere andati ai vantaggi, le azzurre chiudono il set con un errore olandese dal centro (28-26).

L’ace di Bonifacio ci permette di scavare un piccolo solco nel terzo set (7-4). Le olandesi richiudono subito il gap con Buijs (7-7), e la stessa schiacciatrice firma il +2 col mani out (8-10).

Sotto di due l’Italia ritrova ancora la parità pungendo nuovamente al servizio, stavolta con Nwakalor (12-12). Pipe out di Buijs e si va sul 14-12 azzurro. Vantaggio di due lunghezze che si mantiene grazie a un muro di Melli (16-14). L’Olanda pareggia murando una fast di Lubian (18-18), ma le azzurre segnano un nuovo distacco con il block di Bonifacio su una pipe avversaria (23-20). Chiude il set un altro muro della premiata ditta Piva-Mazzaro (25-20).

Il quarto set vede le olandesi andare avanti di tre con una fast di Lohuis (7-10) e mantnerlo sull’11-14 grazie a un tocco di seconda da parte di Bongaerts. L’ace di Bonifacio riporta i conti in parità, e ancora Bosio spinge dai nove metri per il 16-15 azzurro. L’Olanda trova un nuovo vantaggio giocando ancora bene dal centro con Timmerman (17-18), ma l’ace di Mazzaro riporta le azzurre a +1 (19-18).

Sarebbe il momento di spingere, ma sale in cattedra la subentrata Celeste Plaak, ex Novara, che mette a segno una diagonale e mura Nwakalor per il 20-22. Un errore dell’opposto azzurro fissa il punteggio sul 20-24. Poi è la stessa Plaak, in pipe, a chiudere il set (21-25).

Il tie-break vede le arancioni prendere subito il sopravvento e portarsi sul 4-7 con l’attacco in parallela di Plaak. Le azzurre perdono contatto e l’ace di Lohuis le fa scivolare a -6 (4-10). Melli prova a tenere le nostre nel match, ma Bongaerts gioca una bella super con Buijs che non perdona in diagonale (7-13). Plaak consegna sette match point alla sua squadra con un attacco in diagonale. L’Italia ne annulla due, ma nulla può sulla diagonale di Daalderop che pizzica la linea di un niente, ma quel tanto che basta per mettere la parola fine al match (10-15).

L’Italia esce sconfitta, ma si porta a casa un punto. Domani, sul percorso di crescita che attende le azzurre, ci sarà la Cina. Un altro avversario con cui fare esperienza.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus