Volley, Superlega maschile: Monza vince il derby lombardo

Monza domina nei primi due set mentre Milano fatica ad entrare in partita. Poi i brianzoli accusano un calo di concentrazione e i padroni di casa, guidati da un Maar ritrovato, rimontano ma non riescono nell’impresa. L’anticipo della 2a giornata di ritorno termina 2-3 (20-25, 24-26, 25-13, 25-22, 11-15) in favore dei brianzoli.

Logo Superlega maschile volley

Primo set

Milano sbaglia completamente l’approccio al match. Con un ace dell’ex di turno, Galassi, ed un errore in attacco di Maar, Monza comincia la sua fuga (4-6). La banda canadese continua a sbagliare sia in attacco sia in battuta; sul 5-11 trova la via della panchina, e viene sostituito da Weber. Il muro e l’ace di Dzavoronok (6-12) costringono Piazza a fermare il gioco per la seconda volta. Lanza chiude il punto successivo dopo tre difese incredibili di Federici.

Il muro di Kozamernik e il punto diretto in battuta di Sbertoli riportano fiducia nel campo di casa e portano Eccheli a spendere il primo time-out. L’Allianz cerca la reazione con il primo tempo di Piano e i 2 ace dello schiacciatore giapponese. L’allenatore meneghino tenta il recupero con il doppio cambio, permettendo l’esordio in maglia bianca al neoacquisto Urnaut. Le ultime speranze della squadra di casa, date dal 2° ace di Sbertoli sul 19-22, vengono spente dall’attacco e dal muro dell’opposto turco.

Secondo set

Maar trova finalmente il primo punto della sua partita con un mani fuori (2-2). Sono i centrali a tenere in partita Milano con i loro primi tempi (6-8). Lo schiacciatore canadese prova a rialzare la testa, con un muro e una parallela, dopo un inizio poco brillante. La panchina di Monza chiama il time-out dopo il muro di Piano del -1 (12-13). Galassi sbaglia non trovando le mani del muro; cosa che riesce a Lanza per il punto del 16 pari. Piazza ferma il gioco sul set-point per gli avversari: al rientro in campo sbaglia il servizio Galassi ma chiude il parziale Lagumdzija che termina con il 91% in attacco.

Terzo set

I brianzoli rientrano in campo fin troppo rilassati. Al contrario i padroni di casa vogliono riaprire l’incontro. Si comincia con un ottimo turno in battuta dello schiacciatore nipponico (4-1). Eccheli decide di fermare il gioco ma il risultato non cambia e Ishikawa sigla un altro punto diretto dai nove metri. Ora Monza sbaglia tutto: pesano i tre errori consecutivi al servizio di Lagumdzija, Lanza e Galassi. Anche Orduna non risulta più troppo preciso e Holt non riesce a giocare la sua alzata (9-4). Lo stesso centrale permette il +7 agli avversari con l’ennesimo errore dai nove metri. La Vero Volley prova a risolvere la situazione con il doppio cambio con Calligaro e Davyskiba. La sfida dei n.11 sotto rete viene vinta dal capitano meneghino (19-9). Anche l’entrata di Beretta non cambia il risultato.

Quarto set

Il parziale ha visto Maar come protagonista assoluto; lo schiacciatore ha siglato il punto del +2 dopo una ricezione imprecisa di Dzavoronok (5-3). I monzesi ripartono dal mani out di Lanza e dal muro a uno di Galassi su Piano (7-6). Kozamernik risponde con un monster block sullo schiacciatore monzese (9-6). Grazie alle difese sull’opposto brianzolo, Milano riesce ad ottenere un gap di vantaggio (11-6).
Holt chiude una palla slash e permette ai suoi di riavvicinarsi, costringendo Piazza a chiamare il time-out (12-11). Il punteggio torna in parità grazie all’ace del regista argentino. Lo scambio più lungo dell’incontro viene chiuso da un altro muro di Kozamernik su Dzavoronok (18-19). A portare i milanesi al tie-break ci ha pensato il posto 4 canadese con un ace e un attacco vincente in pipe.

Quinto set

I meneghini riprendono a far punti in pipe (3-1). Dopo due set sottotono, torna a farsi vedere Lagumdzija con una diagonale potente (4-2). La banda canadese di Milano passa sopra il muro di Orduna (6-2) e poi firma il punto del 7-3 con un pallonetto di sinistra. Il time-out di Eccheli, prima del cambio campo, inverte la rotta del set. Sale in cattedra proprio l’opposto, classe ’99, di Monza che porta alla vittoria i suoi, concludendo il set con un ace e la partita da MVP con 33 punti.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus