Volley, Serie A1 femminile: Novara-Brescia 3-0

Grande vittoria casalinga per la Igor Gorgonzola Novara, che nell’anticipo della sesta giornata di Serie A1 femminile, batte una Banca Valsabbina Millennium Brescia ancora a caccia di una propria identità di gioco. La squadra di coach Lavarini domina il match in ogni suo fondamentale di attacco e difesa. Il servizio delle piemontesi si rivela un fattore importante che, mettendo in crisi la recezione avversaria, rende difficile a Bechis il servire palloni puliti alle proprie attaccanti. Novara riesce a leggere bene il gioco di Brescia e a murarla soprattutto nel terzo set. Le campionesse d’Europa si godono poi due bocche di fuoco come Bosetti e Smarzek, MVP del match, con l’opposto polacco che fa registrare un 88% di efficienza in attacco. Per la squadra di Lavarini si tratta della terza vittoria dopo lo “scivolone” di Monza. Una vittoria che permette alle “zanzare” di mantenersi in scia di Conegliano.

Primo set

Il primo set inizia all’insegna del cambio palla con le squadre che proseguono punto a punto sino al 5-5. Brescia prova a mettere il muso avanti con un muro di capitan Veglia su herbots, ma il “block” suona quasi come una riscossa per le ragazze piermontesi che sfruttano un doppio errore di Jasper e De Cortes (attacchi out), oltre a un mani fuori di Bosetti. Sul punteggio di 8-5 Mazzola chiama time-out, ma Novara scappa sul 12-6, complici due muri consecutivi su De Cortes che lascia dunque il campo alla rientrante Nicoletti. Nella seconda parte delo set sale in cattedra Malwina Smarzek: l’opposto di Novara, 6 punti con un 60% di efficienza, riesce a trovare delle traiettorie molto strette che mettono in crisi la difesa bresciana. Proprio Smarzek porta le sue compagne sul 17-12 con una palla alzata dietro da Hancock. Herbots con la “pipe” vale il 21-16 per Novara, che poi tiene a un minimo accenno di reazione da parte di Brescia (22-17 con diagonale di De Cortes), la chiude sul 25-18 con Bonifacio brava a mettere giù il pallone su contrasto a muro.

Secondo set

Il secondo set vede partire ancora forte Novara, capace di scappare sul 5-2 con un doppio punto di una Smarzek incontenibile. Brescia prova a reggere con gli attacchi di Jasper, il terminale offensivo più cercato da parte di Bechis: l’olandese porta le ragazze lombarde sul 7-7, prima che Bosetti metta giù un doppio punto con un colpo in diagonale e un pallonetto sotto rete. Brescia resiste fino al 12-10, muro di De Cortes su Herbots, poi scivola in una spirale simile a quella del primo set che, tra errori individuali (attacco di Jasper fuori per il 16-11), e bravura delle avversarie, (ace di Herbots per il 18-12), porta Bonifacio a chiudere sul 25-16 con una palla schiacciata sottorete dopo una recezione abbondante da parte di Brescia. Secondo parziale che incorona ancora una super Smarzek, otto palloni messi giù sui nove attaccati.

Terzo set

La partita, già indirizzata nei primi due parziali, viene definitivamente archiviata nel terzo, dove Novara sfrutta tanto il fondamentale del muro, soprattutto con Bonifacio e continua a mettere in difficoltà la recezione avversaria con una buona efficienza in battuta. La squadra di coach Mazzola scivola a 10 lunghezze di distanza dalle avversarie e perde contatto e fiducia nei confronti della gara vedendosi bloccare costantemente le proprie giocate offensive. È una Novara che si spinge fino al 23-12 con un mani out di Bosetti, per poi soffrire un tentativo di rimonta da parte di Brescia, propiziato da un triplo errore sintomo di un calo di concentrazione. Il vantaggio accumulato risulta però essere rassicurante che permette alle vicecampionesse d’Italia di aggiudicarsi l match con un ulteriore 25-16, sfruttando un errore in bagher di Angelina che manda la palla fuori. Tra le bresciane da salvare solo la prestazione al centro di Beatrice Berti, autrice di alcuni punti in “fast” grazie alla buona intesa con Bechis. Bene, ma solo a tratti, anche Jasper, autrice di sette punti in totale, sei solo nel terzo set e Nicoletti, i cui ingressi al posto di De Cortes hanno dato maggiore incisività alla fase offensiva bresciana.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock, Smarzek, Bosetti, Herbots, Bonifacio, Washington, Sansonna

BANCA VALSABBINA MILLENNIUM BRESCIA: Bechis, De Cortes, Angelina, Jasper, Veglia, Berti, Sansonna.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus