Volley, Serie A1 femminile: Conegliano detta legge contro Novara

Si chiude con un secco 3-0 (18-25; 14-25; 16-25) il big match dell’undicesima giornata di Serie A1 volley femminile tra le “Pantere” dell’Imoco Volley Conegliano e le “Zanzare” dell’Igor Gorgonzola Novara.

Match praticamente senza storia che ha visto le ragazze di Santarelli dominare ancora una volta l’avversario, cui non sono state lasciate neanche le briciole. Più che uno scontro al vertice, sembrava si stesse assistendo a un allenamento settimanale, con le piemontesi quasi mai in grado di restare in partita.

Volley, Serie A1 femminile: il racconto di Novara-Conegliano

Le prime battute del match fanno già intuire quale sarà il copione della serata, con Adams che mette a terra due aces per il primo break del match (0-2).

Smarzek mura Hill e riporta il match in parità (4-4), ma la riscossa piemontese dura poco perché prima Wolosz, brava a correggere a rete una ricezione “slash”, poi Fahr con un monster-block, portano il punteggio sul 6-10 e costringono Lavarini al timeout.

Proprio Sarah Fahr è tra le più efficienti tra le fila venete: 80% di efficacia in attacco, con quattro attacchi su cinque capitalizzati.

La centrale dimostra di sapersi far valere anche in battuta quando, sul punteggio di 8-13, coglie impreparata Herbots dai nove metri.

Prima della gara Lavarini aveva chiesto alle sue ragazze una certa aggressività in attacco. Ma è proprio ciò che manca nel campo novarese: sia Smarzek che Herbots non riescono ad incidere come dovrebbero e alla fine del set la casella dell’efficienza offensiva recita un magro 17%.

Conegliano, scappata sul +6, riesce a mantenere pressocché invariate le distanze, e anzi, nel finale di set allunga sul 17-24 grazie a due muri consecutivi di Egonu e De Kruijf su Smarzek. Set chiuso 18-25 dalla solita Egonu nazionale con un grande colpo in diagonale su muro a zero.

Il secondo set si apre ancora con un break di Conegliano, che sfrutta un’invasione a rete di Smarzek per volare sull’1-4. Novara prova a ricucire, ma Adams la sentenzia in diagonale (2-6).

Una “pipe” di Egonu porta il punteggio sul 3-7, fino a che Novara non ha un sussulto e riesce a pareggiare grazie a una diagonale di Fahr attaccata out.

Conegliano piazza un nuovo mini break di tre punti per portarsi sul 7-10, con Egonu grande protagonista. Novara non riesce a reagire e comincia a diventare anche molto fallosa con Bosetti che attacca un pallone out e uno in rete, fissando il punteggio sul 10-14.

Da quel momento Conegliano prende il largo: tre punti di Egonu (diagonale e due ace) e due di De Kruijf (muro e primo tempo), portano il punteggio sull’11-20.

A quel punto si tratta solo di gestire l’ampio vantaggio e proiettarsi al terzo set, con Wolosz che chiude i conti sul 14-25 dopo un contrasto a muro.

Nel terzo set è sempre l’Imoco a portarsi avanti sull’1-3 con un attacco di Fahr sulle mani del muro.

Vantaggio che cresce a tre (3-6) e quattro lunghezze (4-8) dopo un errore di Daalderop su un attacco in parallela e un contrasto di Adams a muro.

Conegliano inizia a giocare molto sulle mani del muro avversario e allunga sull’8-11 proprio con una diagonale deviata di Egonu.

Un piccolo black out nel campo delle venete, con Egonu che sbaglia due volte il colpo in attacco, riporta Novara in carreggiata sull’11 pari, finché le “Pantere” non piazzano un break di quattro punti e, dopo una parallela di Hill, si portano sull’11-15, costringendo Lavarini a chiamare tempo.

La battuta (7 ace a 1) continua ad essere il fondamentale migliore per Conegliano, che grazie a Fahr si porta sul 12-18.

Una diagonale di Hill fissa il punteggio sul 13-20, con Lavarini che spende anche il secondo timeout.

Troppo tardi per rimettere le cose a posto: un errore di Washington al servizio regala il punto del 16-23 alle venete, che poi chiudono i conti (16-25) con un attacco in parallela di Egonu e un contrasto a muro di Fahr dopo ricezione slash.

Novara deve dunque fare i conti con la dura realtà di un avversario molto più forte, che l’ha letteralmente annichilita in ogni fondamentale.

La squadra di Lavarini avrà ora poco tempo per recuperare in vista del recupero del match con Trento, fissato per mercoledì prossimo. Le “Pantere” continuano invece la loro marcia inarrestabile a punteggio pieno e si preparano al meglio per le gare di Champions League contro Nantes e Fenerbache.

Nell’altro match di giornata, netta affermazione di Firenze su Casalmaggiore per 3-0 (25-12; 30-28; 25-21). Ora le ragazze di Mencarelli sono settime in classifica e hanno sopravanzato in graduatoria proprio le casalasche, che continuano ad avere un cammino troppo altalenante.

Volley, Serie A1 femminile: la classifica aggiornata

SquadrePGVSSet
1Imoco Volley1111033:333
2Novara97222:1119
3Pro Victoria Pallavolo96320:1816
4Savino Del Bene85319:1416
5Chieri Torino75217:915
6Trentino D74315:1013
7Bisonte104618:2311
8Casalmaggiore103714:239
9Cuneo Granda Volley63311:128
10Busto Arsizio62410:137
11Bergamo102812:277
12Millenium Brescia91810:256
13Wealth Planet8268:215
Fonte: Google

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus