Volley, Serie A1 femminile: Conegliano batte Trento 3-1

Non basta una grande reazione a una coriacea Delta Despar Trentino per avere ragione dell’Imoco Conegliano. Il posticipo della decima giornata di Serie A1 femminile finisce 3-1 per le venete, che continuano così la propria marcia inarrestabile a punteggio pieno.

Conegliano-Trento: il racconto della partita

Squadre in campo con i sestetti migliori: Santarelli schiera Wolosz-Egonu in siagonale, Sylla-Hill in banda e Fahr-De Kruijf al centro. De Gennaro si riprende la casacca di libero.

In campo dopo quasi un mese, Trento ritrova la diagonale Cumino-Piani, con Melli e D’Odorico in banda e Fondriest-Furlan al centro. Moro è il libero titolare.

Il primo set, nonostante Bertini chieda alle sue ragazze attenzione e una buona prova al servizio, è praticamente senza storia.

Il parziale di 25-9 basta da solo a raccontare l’andamento del set, con l’Imoco che si porta subitop sul 9-3 dopo aver messo a segno tre punti a muro e due in battuta.

Trento si affida quasi esclusivamente a Piani, sei dei nove punti messi a referto sono i suoi, ma soffre la completa assenza di Melli dal tabellino dei marcatori. Il posto 4 non riesce mai ad essere incisiva e viene murata tre volte in attacco.

Trento non riesce ad essere continua neanche nel suo miglior fondamentale, il servizio, con tre errori dai 9 metri. Proprio una battuta out di Piani chiude il set sul 25-9, lasciando l’impressione che la serata sarà molto breve.

Impressione smentita dall’inizio di secondo set, quando Trento riesce a firmare un piccolo break di due punti (4-6), dopo un attacco di D’Odorico da posto 4.

L’Imoco non si scompone e riesce a ricucire lo strappo grazie a una strepitosa Hill, autrice di quattro punti consecutivi, tra cui un muro su Piani per il 10-9.

Trento prova a tenere, ma un break di tre punti messo a segno da De Kruijf porta il punteggio sul 13-10.

Un attacco di Sylla spinto in posto 4 e un muro di Egonu su Melli portano il punteggio sul 17-12, costringendo Bertini al timeout.

Al rientro in campo, però, l’Imoco si porta sul +5 (21-16) con un primo tempo di Fahr, prima di scappare sul 23-16 grazie a un ace della solita Egonu.

Set chiuso proprio da Paola, in pipe, per il punto del 25-17.

Trento, a questo punto, potrebbe subire il contraccolpo psicologico. Le ragazze di Bertini dimostrano però gran carattere e allungano il match al quarto parziale.

Il terzo set vede infatti le ragazze trentine conquistare un break di tre punti (4-7) dopo un attacco out di Omoruyi, subentrata a Sylla.

L’Imoco richiude sul 7-7 con un doppio muro di Fahr e poi si porta addirittura in vantaggio, 10-9, con una pipe della stessa Omoruyi.

Trento però reagisce e riesce a trovare un buon break che la porta sul 12-15 dopo un errore di De Kruijf che manda la diagonale out.

Santarelli chiama tempo e cambia diagonale, con Gennari al palleggio e Gicquel opposto. Cambio che sembra funzionare, dato che la francese riesce ad attaccare con maggiore regolarità (due i punti su altrettanti attacchi in diagonale).

Il cambio però non ferma Trento, che innesca bene le centrali e ritrova l’apporto di Giulia Melli, a segno quattro volte in questo parziale.

Set che si chiude sul 20-25 con un attacco in parallela di Piani, che passa tra le mani del muro e dà una chance in più alle proprie compagne.

Anche il quarto, e decisivo, set si apre in maniera piuttosto equilibrata con Trento che mantiene il punto a punto fino al 7 pari, prima di subire un piccolo break di due punti con Melli murata da De Kruijf.

Le venete iniziano poi ad alzare il proprio livello di gioco e, sfruttando anche qualche errore di troppo delle avversarie in battuta, si portano sul 16-11 firmato da Sylla.

Una distanza che cresce ancora quando Hill attacca in diagonale il punto del 18-12, costringendo Bertini al timeout.

Nulla da fare. però, per Trento che trova ancora una super Egonu al servizio, suo il doppio ace che porta il punteggio sul 23-15.

Un muro di Hill su D’Odorico e una fast di de Kruijf chiudono il parziale sul 25-17 consentendo alle pantere di mettere a referto la decima vittoria su altrettanti incontri disputati.

Sono soltanto tre i set lasciati per strada da una squadra i cui numeri fanno davvero impressione. Trento ha combattuto, ma non è riuscita a contenere lo strapotere avversario.

Bertini può essere comunque contento della risposta data dalle sue ragazze, brave nel reagire ad un primo passivo davvero troppo pesante che avrebbe rischiato di annichilirle psicologicamente.

Serie A1 volley femminile: la classifica aggiornata dopo 10 turni

SquadraPGVSSet
1Imoco Volley1010030:330
2Novara76119:716
3Pro Victoria Pallavolo96320:1816
4Savino Del Bene85319:1416
5Chieri Torino75217:915
6Trentino D74315:1013
7Casalmaggiore93614:209
8Cuneo Granda Volley53210:98
9Bisonte93615:238
10Busto Arsizio62410:137
11Bergamo102812:277
12Millenium Brescia91810:256
13Wealth Planet8268:215
Fonte: Google

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus