Volley, risultati Serie B maschile: Ferrara sbatte contro la corazzata Monselice

Prima o poi doveva succedere, allora meglio sia successo contro l’avversario più forte del girone. La 4 Torri Ferrara sbatte contro la corazzata Monselice, e raccoglie la prima sconfitta nel girone D2 del campionato di Serie B volley maschile.

Il punteggio abbastanza netto, un 3-0 con l’ultimo parziale chiuso sul 25-11, non rende giustizia ai ragazzi di coach Zambelli, che pure hanno giocato una buona gara e sono rimasti in partita per i primi due set, uno dei quali concluso ai vantaggi. Monselice respinge così l’assalto estense al primo posto, mentre le ambizioni degli emiliani vengono ridimensionate dal confronto con la dura realtà dei fatti.

Volley, Serie B maschile: il racconto di Monselice-Ferrara 3-0

Coach Cicorella si presenta in campo con l’artiglieria pesante, rappresentata dal veterano Drago in diagonale con Beccaro; in banda trionfa la gioventù di Vianello e Borgato, mentre al centro c’è la premiata ditta De Grandis-De Santi. Illibero è Lelli.

Zambelli segue un assioma valido per tutti gli sport: squadra che vince non si cambia. Allora spazio alla diagonale Zambelli-Bristot, con la coppia di attaccanti formata da Morelli e Grazzi. Al centro, la coppia titolare è quella costituita da Ceban e capitan Smanio. Il libero, unico cambio di formazione, è Matteo Bertoli.

Inizio gara incoraggiante per Ferrara, che trova subito un buon fritmo in battuta con gli ace di Zambelli e Grazzi a fissare il punteggio sul 3-5.

Monselice trova la parità con un doppio mani out di Vianello (6-6), ma Ferrara non demorde e riesce a tenere il cambio palla fino all’8-9 con l’attacco di Ceban dal centro.

Alla lunga la qualità di Monselice, soprattutto dai nove metri, viene fuori e la capolista prende il largo. Drago approfitta di una “free ball” per mettere giù il punto del 12-10. Un errore di Bristot in diagonale, e la squadra di Cicorella si trova avanti di tre lunghezze.

Ferrara recupera un break grazie a un mani out del suo opposto (13-11), ma Vianello ripristina le distanze dalla battuta (17-14).

La squadra di Zambelli soffre soprattutto l’esplosività sottorete di Drago e un Borgato in stato di grazia, ma riesce comunque a mantenersi in vita grazie a qualche errore degli avversari. Vianello spara fuori la “pipe” del 19-18, ma poi si rifa gicando sulle mani del muro la diagonale del 21-19.

Monselice è anche fortunata quando la sua banda numero 9 trova, con l’aiuto del nastro, l’ace che vale il set point (24-22). Set chiuso da Drago, bravo a passare in parallela tra le mani scomposte del muro (25-22).

Ferrara rientra in campo con lo spirito guerriero e mette subito a segno un break di quattro punti, coronato dall’ace di Zambelli.

Cicorella chiama tempo e i suoi ragazzi, al rientro in campo, iniziano a carburare. Drago (diagonale ed ace) e Vianello (pallonetto) firmano la rimonta sul 6 pari.

De Santi, dal centro, porta la sua squadra sul 10-7, prima che Morelli ristabilisca la parità con un ace dopo il muro di Smanio sullo stesso De Santi (10-10).

Bristot incappa in due errori consecutivi che consegnano al Monselice il punto del 13-11, ma Ferrara si tiene in partita grazie a una pestata di Drago sulla linea dei tre metri (13-13).

Il punteggio di parità dura finché De Santi (primo tempo) e Borgato (diagonale) non firmano il 20-18. Drago torna a farsi sentire con un mani out, mentre l’ace di Beccaro pare sotterrare le speranze di rimonta estensi (23-20).

Rimonta che invece si concretizza, almeno parzialmente, con Ferrara che è brava ad annullare tre set point e a portare il parziale ai vantaggi. A quel punto sono decisivi due errori di Grazzi, uno in battuta e uno in attacco, per consegnare ai veneti la seconda frazione (26-24).

Il terzo set molto più in scioltezza per Monselice, che dopo aver subito un ace di Zambelli (0-2), si porta sul parziale di 10-4 grazie a un ottimo contributo di De Santi dal centro (tre punti) e a un’invasione fischiata al muro estense.

Borgato, in diagonale, firma il punto del 13-7, prima che lo stesso De Santi si scateni in battuta e, con tre ace consecutivi, faccia volare i compagni sul 16-7.

A quel punto si tratta solo di gestire per il Monselice. Cicorella cambia regia, ma con Perciante in campo la musica non cambia: il palleggiatore trova subito una buona intesa con Vianello e i due confezionano prima il 18-8 con un mani out, poi il 20-8 con la “pipe”.

Poltronieri, entrato in posto 4,m manda out il pallone del 22-8 e la 4 Torri dà segnali di definitivo cedimento. A sancire la fine del match, dopo un bel primo tempo di Semeraro, è un attacco out che fissa il punteggio del terzo parziale sul 25-11.

Monselice vola così a quota 12 punti e guida la classifica a bottino pieno. Ferrara rimane staccata di cinque lunghezze, ed ora pensa a lasciarsi questa sconfitta alle spalle per concentrarsi subito sul prossimo impegno in casa della Valsugana Padova.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus