Volley, risultati Serie A1 femminile: Novara facile su Trento

Vittorie anche per Scandicci nel derby toscano e Perugia, al tie-break, su Chieri.

Tutto facile per la Igor Gorgonzola Novara, che batte con un secco 3-0 la Delta Despar Trentino, spingendola sempre più a fondo nella spirale negativa di risultati che dura ormai da due mesi. Chirichella e compagne hanno risolto la pratica in poco più di un’ora, con Lavarini che, schierato il sestetto titolare, si è concesso poi il lusso di cambiare le carte in tavola. Una vittoria convincente in vista della giornata di venerdì, quando le piemontesi conosceranno il proprio destino europeo nell’auspicio di proseguire il cammino in Champions.

Volley, il racconto di Novara-Trentino 3-0

Al “PalaIgor” le padrone di casa scendono nella loro versione migliore, con l’unica novità di Daalderop al posto di Herbots in banda. Sua compagna di reparto è Bosetti, mentre la diagonale è formata da Hancock e Smarzek; al centro ci sono Bonifacio e Chirichella; Sansonna è il libero.

Solite scelte anche per Bertini, che ritrova Piani in diagonale con Cumino, e si affida ancora alla coppia Melli-D’Odorico in banda; al centro tocca a Fondriest-Furlan, mentre Moro è il libero titolare.

Inizio di gara equilibrato, che vede Novara andare a segno con Bonifacio e Smarzek, e Trento replicare grazie agli attacchi delle due bande.

Un primo strappo significativo lo produce Daalderop con la diagonale del 13-10, e tanto basta a Novara per prendere il largo: nel giro di un “Amen”, un paio di falli a muro delle trentine e il muro di Hancock su Piani portano il risultato sul 19-13.

Cumino alza male un pallone che Piani attacca direttamente sul palo di sostegno della rete, regalando il set ball alla Igor (24-14). Set ball sfruttato da Bosetti con un colpo mani out (25-15).

I dati del primo parziale sono abbastanza eloquenti, e parlano di un 48% offensivo di Novara contro un “misero” 20% delle avversarie. Un trend confermato anche nel secondo set, quando Novara vola subito sul 5-1 grazie a una “pipe” di Bosetti.

Melli è l’unica fonte da cui sgorghino punti per la Delta nella prima parte del set: la sua parallela vale il punto del 6-3 e pare dare una scossa alle compagne. Un ace di Cumino porta il punteggio sull’8-7, prima che Novara riprenda quota con il balzo di Smarzek ad attaccare la diagonale (12-9).

Un mani out di Bosetti vale il 14-10, ma Furlan, dal centro, riporta la sua squadra in scia (17-15). Novara controlla comunque agevolmente il match, e trova un ace con Chirichella (20-15). Un primo tempo di Bonifacio indirizza il set (23-17), che viene messo in cassaforte da un muro di Daalderop (25-18).

L’olandese volante allunga la sua mano anche sul terzo set, siglando il punto del 7-1 con un tocco sul muro. Trento prova a rientrare con la diagonale di D’Odorico (9-4), ma Bosetti gioca ancora furbescamente sulle mani del muro, e scava il solco decisivo (14-8).

Si tratta dunque solo di gestire, e se D’Odorico fallisce in diagonale le cose si fanno più semplici (18-10). Nel finale di match Lavarini pesca dalla panchina e regala anche l’esordio assoluto in A1 a Sara Tajè, ex Sassuolo. Tempo di sbagliare (per poco) la battuta del 23-13, e Chirichella riprende il suo posto al centro. Ci pensa la neoentrata Herbots, con due punti consecutivi, a chiudere i conti sul 25-13.

Negli altri recuperi di giornata, vittoria per Scandicci al termine del derby toscano con Firenze (3-1). La squadra di Barbolini è il solito Luna Park di “sali-scendi”: dopo aver vinto in assoluta scioltezza i primi due set, perde ai vantaggi il terzo parziale, per poi tornare a dominare nel momento decisivo dell’incontro. L’importante è vincere, ma sarebbe bene iniziare a convincere del tutto, anche perché quando le partite e gli avversari cominceranno ad avere peso diverso (fra non molto ci saranno Coppa Italia e Champions), distrazioni non saranno ammesse.

Vittoria salutare, infine, per la Bartoccini Fortinfissi Perugia, che supera al tie-break Chieri, la squadra più in forma del momento, e conquista altri due mattoncini utili per alzare il muro e difendersi dagli assalti di Brescia, sempre più ultima. La squadra di Mazzanti recupera un parziale di 3-1, e si avvicina al prossimo doppio impegno di fuoco, Novara e Monza, con ritrovata tranquillità.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus