Volley, risultati Serie A1 femminile: Novara facile su Brescia 3-0

Non c’è partita tra Igor Gorgonzola Novara e Banca Valsabbina Millennium Brescia: la squadra di Lavarini espugna il “PalaGeorge” con un secco 3-0 nel primo anticipo della diciannovesima giornata del campionato di Serie A1 volley femminile e si conferma la squadra più in salute dell’intero campionato. Brescia è costretta a giocare praticamente senza centrali di ruolo, all’ultimo dà forfait anche Botezat, eppure mette l’anima in campo cercando di mantenere i tre set più vivi che mai. La squadra di Mazzola resta fuori dalla zona retrocessione e guarda con una certa serenità alla giornata di domani, che vede la diretta concorrente Perugia impegnata al “PalaVerde” contro Conegliano.

Volley, Serie A1 femminile: il racconto di Brescia-Novara 0-3

La gara si apre subito con un buon turno al servizio di Bosetti: la schiacciatrice insiste su Cvetnic e realizza due ace diretti, propiziando inoltre una slash trasformata da Bonifacio.

Sul parziale di 0-4 ci pensa Nicoletti, attaccando sulle mani del muro, a tirare fuori le compagne dall’infausta rotazione.

Novara allunga ulteriormente con un gran diagonale di Herbots non contenuto da Pericati (1-6), poi Brescia prova ad accorciare con un muro di Cvetnic su Smarzek (4-7).

Herbots si carica la squadra sulle spalle e mostra la solita varietà di colpi, andando a firmare il punto del 5-10 con una “pipe” da seconda linea.

Doppiata, Brescia non riesce a reagire, anzi scivola sul 7-13 quando Bosetti mette a segno uno dei suoi pallonetti spinti.

Smarzek dà la propria impronta al match con un mani-out in diagonale che fissa il punteggio sul 9-17. Poi Novara si rilassa e comincia a regalare punti alle avversarie, attaccando out prima con Bosetti, poi con Herbots (14-19).

Lavarini chiama tempo e la squadra piemontese riesce a mantenersi su un rassicurante +4 dopo che Angelina, al rientro da un lungo infortunio, era andata ad attaccare sulle mani del muro (15-19).

Herbots torna a pungere in pipe (16-21), ma Brescia si fa sentire anche dai nove metri con l’ace di Hippe (18-22).

Novara riesce comunque ad assorbire il ritorno delle “leonesse” e, dopo un errore di Hippe in battuta, si guadagna il set point con un lungolinea di Smarzek (18-24). Set chiuso sul 19-25 da un preciso diagonale di Herbots.

L’inizio di secondo set è ancora nel segno di Novara, che si guadagna un rapido break di tre punti sfruttando ancora il turno di Bosetti in battuta.

Brescia, nonostante l’assenza di centrali, lavora bene a muro con Nicoletti su Herbots (2-4). Brescia si riavvicina alle avversarie con una diagonale di Jasper che firma il 4-5.

Novara trova un nuovo break importante grazie al turno di Battistoni in battuta: la palleggiatrice mette in difficoltà la ricezione avversaria e rende meno efficace, di conseguenza, il gioco di Bechis per le sue schiacciatrici, come dimostrano i due muri consecutivi di Bonifacio e Smarzek su Angelina e Nicoletti (6-10).

La stessa Bonifacio va a firmare il 6-13 sfruttando una slash di Jasper. Mazzola chiama timeout e solo allora Brescia esce dalla rotazione, dopo che Battistoni batte in rete (7-13).

La palleggiatrice sembra spaccare in due il set, eppure Novara accusa un nuovo calo che consente a Brescia di assottigliare a tre i punti di svantaggio, dopo l’attacco in parallela di Angelina (13-16).

Novara torna ad incidere col muro di Chirichella, che porta il punteggio sul 14-18. Nicoletti prova a tenere in partita le compagne con i punti del 16-19 e del 17-20.

La parallela di Herbots costringe però Mazzola a chiamare un nuovo timeout sul 18-21. Chirichella mura Nicoletti e consegna alle compagne il set point, che lei stessa capitalizza immediatamente con un attacco in primo tempo (19-25).

Nel terzo set Brescia prova ancora a mostrare gli artigli, ma si trova immediatamente a fronteggiare un nuovo passivo pesante dopo un muro di Battistoni su Jasper (3-7).

Proprio la regista di origine bresciana propizia un nuovo break importante per Novara grazie al suo turno in battuta, che amplia il divario dal 6-10 al 6-14: dopo un muro di Bonifacio su Angelina è Nicoletti ad andare in sofferenza, attaccando out un lungolinea e subendo un mani-out da Bosetti.

Novara mantiene il buon margine di vantaggio, e torna a doppiare le avversarie con un lungolinea di Smarzek sulle mani del muro (9-18). Col risultato ormai in tasca, Novara si adagia nuovamente sugli allori e attacca due volte out con Bosetti e Bonifacio (16-22).

Lavarini non ci sta e richiama tutte agli ordini. Neanche il tempo di rientrare in campo, che Angelina commette due errori consegnando alle piemontesi il match point (16-24). Match chiuso da uno splendido diagonale di Herbots (16-25), che regala i tre punti alle campionesse d’Europa. Novara prosegue il suo ruolino di marcia inarrestabile, fatto di 10 vittorie consecutive. Le ragazze di Lavarini continuano a tenere il fiato sul collo di Conegliano, distante appena cinque punti, e aspettano un passo falso delle venete per poi potersi giocare le proprie chance nello scontro diretto di fine febbraio.

Serie A1 volley femminile: la classifica aggiornata dopo Brescia-Novara

SquadraPGVSSet
1Imoco Volley1717051:551
2Novara1816249:1446
3Pro Victoria Pallavolo1512338:2233
4Savino Del Bene139431:2027
5Chieri Torino148631:2126
6Cuneo Granda Volley178929:3819
7Trentino D136722:2418
8Bisonte1661025:3617
9Busto Arsizio145921:3116
10Casalmaggiore1551023:3414
11Bergamo1631318:4311
12Millenium Brescia1711619:4910
13Wealth Planet1331014:349
Fonte: Google

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus