Volley, risultati Serie A1 femminile: Busto travolge Monza. Scandicci vince e convince

Busto Arsizio supera a pieni voti il proprio esame di maturità: il netto 3-0 a Monza nel recupero della prima giornata di ritorno del campionato di Serie A1 volley femminile, certifica che le farfalle di Marco Musso sono finalmente uscite dal bozzo di risultati negativi e si apprestano ora a vivere un finale di stagione da assolute protagoniste.

Nei tre parziali che consegnano alle “bustocche” la sesta vittoria di fila in campionato (25-22; 25-23; 25-22) c’è lo zampino di Alexa Gray, 16 punti con tre muri e un ottimo 57% in attacco, ma anche di capitan Gennari, che col suo lavoro difensivo (62% di rice positiva), ha dato equilibrio alla squadra. Completa il quadro una buona prestazione complessiva di Olivotto e Stevanovic al centro: entrambe con percentuali oltre il 70, le due giocatrici hanno messo insieme 15 punti, incidendo per cinque volte a muro. Dall’altra parte, a nulla è valso l’ottimo contributo di Hanna Orthmann (17 punti, con il 44% di efficienza in attacco).

Busto Arsizio è stato in controllo del match ben più di quanto non dicano i tre parziali risicati. Già dal primo set, quando un turno in battuta di Mingardi ha scavato il solco decisivo che dal 21 pari ha portato al 24-21. Un errore di Meijners in battuta ha poi fatto il resto, consegnando il set alla squadra di Musso.

Nel secondo parziale la Poulter ha trovato ancor maggiore assistenza dai suoi centrali, con Stevanovic che ha aperto il set in “fast” e si è fatta sentire a muro su Orthmann (5-6). Olivotto è andata a pungere direttamente dai nove metri (9-7), mentre Mingardi e Gray si sono divise le pratiche d’attacco armando i rispettivi bazooka, con attacchi in parallela e in diagonale che non hanno lasciato scampo al muro monzese, oggi molto meno incisivo di quanto non dicano le statistiche del campionato. Un primo tempo di Olivotto ha chiuso il parziale sul 25-23.

Il terzo set ha visto Busto prendere il largo, e presentarsi al primo timeout discrezionale chiamato da Gaspari con un vantaggio di quattro punti, dopo una diagonale stretta di Mingardi (14-10). Stevanovic si è presa il lusso di murare Danesi (18-11) e a quel punto per Busto si è trattato solo di gestire. Scarica e demotivata, Monza ha ritrovato la scintilla grazie all’ottimo turno di Squarcini in battuta (due aces e cinque punti procurati sul 24-17). Ci ha pensato Gray, con una delle sue “pipe”, a fare da pompiera e spegnere sul nascere un fuoco che rischiava di incenerire tutte le certezze delle ragazze in rosso (25-22).

Negli altri recuperi di giornata, Scandicci torna finalmente convincente grazie al netto 3-0 su Bergamo. Il dato più confortante per coach Barbolini è la buona distribuzione di punti, che vede l’ex aequo tra Stysiak e Vasileva (12) e la doppia cifra di Pietrini (10). Perugia, dal canto suo, compie un altro passetto verso la salvezza, ringrazia Carcaces (ben 25 punti, con due muri e un 74% di ricezione positiva) e batte Chieri 3-2, conquistando un altro punto di margine su Brescia, che con la vittoria di domenica scorsa contro Casalmaggiore si era rifatta pericolosamente sotto.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus