Volley, playoff Scudetto Serie A1 femminile: Perugia batte Cuneo 3-1

La squadra di Mazzanti sorprende tutti e nel primo turno dei playoff batte Cuneo 3-1, acquisendo un buon vantaggio in vista del ritorno: che le umbre siano la sorpresa di questo torneo?

La Perugia che non ti aspetti. Da quando Davide Mazzanti ha preso in mano la squadra, le ragazze della Bartoccini hanno svoltato. Conquistata la salvezza ai danni di Brescia, perché non provare ad alzare l’asticella ora? La vittoria contro Cuneo, 3-1 nel primo turno dei playoff Scudetto di Serie A1 femminile, è un buon punto di partenza.

La gara di Angeloni e compagne è iniziata in salita per Angeloni e compagne, che hanno subito subito un break da parte di Ungureanu, top scorer con 22 punti totali (8-11). Un buon turno in battuta di Mlinar porta avanti Perugia sul 14-13, poi la squadra di Pistola torna a condurre grazie a un muro di Bici (14-15). Le due squadre si sfidano sul filo del punto a punto, con sorpassi e controsorpassi che si susseguono a ripetizione. Naturale che una situazione tanto equilibrata venga risolta solo ai vantaggi, quando Di Iulio trova il punto decisivo dalla linea dei nove metri.

Perugia rientra in campo galvanizzata e trova subito il break del 9-6, che costringe Pistola a chiamare timeout. Havelkova fa il suo dovere in battuta e porta le umbre sul 12-7 con un doppio ace. Ci pensa ancora Ungureanu a togliere le castagne dal fuoco con tre punti di fila che valgono il 13-10. Mazzanti chiama tempo, ma Cuneo approfitta della scia positiva e completa la rimonta sul 14 pari. Bici in diagonale, e ancora Ungureanu dai nove metri, valgono il +3 cunese (15-18). Mazzanti sospende ancora il gioco, ma Giovannini porta le sue compagne sul 9-22, mettendo una seria ipoteca sul set. Parziale chiuso dall’errore in battuta di Havelkova, che fissa il punteggio sul 22-25.

L’inizio di terzo set vede nuovamente Perugia a comandare il gioco: la squadra umbra firma un break sul 5-2 e costringe le cunesi al timeout. Al rientro in campo è sempre Perugia a mantenere il controllo: un tocco di seconda firmato Di Iulio vale il 12-7. Cuneo non riesce a reagire e viene colpita da Ortolani, che sfrutta un servizio oggi confermatosi arma importante per le perugine. Cuneo prova a rientrare dalla situazione di svantaggio portandosi sul 20-15 con Ungureanu, ma Mazzanti riesce a gestire la situazione e Perugia si presenta al set ball con quattro punti di margine (24-20). Ci pensa Ortolani, in diagonale, a chiudere i conti sul 25-21.

Ultimo set con Cuneo che scappa sul +3 grazie ad Ungureanu, incisiva tra le mani del muro (2-5). Ortolani e Havelkova firmano il sorpasso delle umbre, con Pistola che si vede costretto a una nuova interruzione sul 7-6. Carcaces si fa valere a muro e la Bartoccini vola sul 13-10. La squadra cunese prova a reagire con le sue bocche da fuoco, Ungureanu e Bici. Sono loro a siglare in diagonale i punti del 14-13. Mazzanti si trova nuovamente a gestire una situazione complicata ma, richiamate le sue ragazze all’ordine, le vede scattare sul 17-13 dopo un errore di Bici. Cuneo perde contatto con la partita e Havelkova (pallonetto) con Ortolani (muro), firmano il 22-15. Tre punti separano Perugia dalla vittoria: ci pensano ancora Havelkova (diagonale) ed Aelbrecht, con un primo tempo e un muro, a sigillare il punteggio sul 25-17.

Un 3-1 finale che consente a Perugia anche di speculare su un’eventuale sconfitta al tie-break nella gara di ritorno. La squadra di Mazzanti ha ora la possibilità di entrare nelle migliori otto e giocarsi le proprie chance tricolore. Alzi la mano chi, dopo la sconfitta patita a Bergamo ad inizio novembre, si sarebbe aspettato un simile risultato.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus