Video Gol Highlights Virtus Entella-Lecce 1-5: Sintesi 8-11-2020

Risultato, Video Gol Highlights e Sintesi Virtus Entella-Lecce 1-5, 7° Giornata di Serie B: L’Entella dura un tempo, poi il Lecce si diverte. Sontuoso Mancosu, a segno entrambe le punte della squadra di Corini. Tedino rischia il posto e la Virtus Entella rimane a 0 vittorie in stagione

1-4 per il Lecce nel posticipo di Serie B

Sono Virtus Entella e Lecce a concludere il programma della settima giornata di campionato in Serie B.

Allo Stadio Comunale di Chiavari le due compagini hanno dato vita ad uno spettacolo, tutto sommato, divertente, soprattutto grazie ad un pirotecnico secondo tempo da parte di entrambe le squadre.

Alla fine è il Lecce a portare a casa tre punti importantissimi per la propria annata grazie ad un dilagante 1-5 che non rispecchia esattamente ciò che entrambe le squadre hanno messo in campo, ma che legittima una superiorità tecnica evidente, messa in mostra soprattutto nei secondi 45 minuti.

La sfida di Chiavari ha messo di fronte due allenatori che il destino aveva unito ai colori rosanero del Palermo con Eugenio Corini, oggi allenatore del Lecce, che lasciò il posto nella panchina dei siciliani a Bruno Tedino, tecnico della Virtus Entella, nel 2017.

La Virtus Entella, dopo un’incredibile serie di pareggi interrotti solo dal ko subito alla seconda giornata, tiene ancora a zero il conto delle vittorie stagionali, nonostante una partita giocata in maniera coraggiosa e dal passivo forse troppo pesante se si giudica l’intera economia della partita.

La squadra di Tedino, specie nei primi 45 minuti, aveva dimostrato di poter mettere sotto la grande qualità messa in campo dal Lecce per poi spegnersi nel secondo tempo tra le polemiche di un gol annullato e le scelte del mister.

L’impressione è che la sostituzione che ha coinvolto il numero 11 Currarino sia stata troppo azzardata, con l’esterno dell’Entella che, fino alla sua uscita, è stato decisamente il più pericoloso dei suoi.

Il Lecce, dopo 3 partite senza la gioia dei tre punti, festeggia la seconda vittoria consecutiva che ha un nome e un cognome ben preciso. Marco Mancosu, che già lo scorso anno ha dimostrato di essere un giocatore di ottima caratura e meritevole della Serie A, è stato il vero e proprio motore dei salentini.

Il centrocampista, e capitano, della squadra ha propiziato 4 dei 5 gol del Lecce disputando una partita esemplare. La tecnica messa in campo dagli uomini di Corini sembrava al di sopra di ogni squadra della lega cadetta e anche lo scozzese Liam Henderson si sta rivelando acquisto azzeccato.

Gioia anche per Massimo Coda, quarto gol in quattro partite contro l’Entella, che trova la via del gol nel primo tempo.

Corini vince la sfida contro Tedino: il 4-4-2 proposto dal allenatore dei salentini, molto più simile ad un 4-2-4 a giudicare dal movimento degli esterni; ha stravinto al cospetto del 3-5-2 dell’Entella.

Biancoazzurri che sono riusciti a durare poco più di 20 minuti, ma che poi hanno dovuto subire l’eleganza tecnica e l’esperienza portata in campo dal Lecce che si rilancia per le zone nobili della classifica, spedendo i padroni di casa nell’inferno della zona retrocessione.

La sintesi di Virtus Entella-Lecce 1-5, 7° Giornata di Serie B

Inizio di grande personalità da parte della squadra di Tedino che però ha rischiato di subire i contropiedi del Lecce, uno dei quali sventati dall’intervento falloso di Crimi che è costato il primo giallo della partita dopo poco meno di 5 minuti.

I giallorossi, oggi con la loro seconda maglia scura, di Corini hanno risposto alla veemenza iniziale dei padroni di casa cercando di alzare le linee con Adjapong e Zuta molto alti in fase di possesso.

Ciò ha permesso all’Entella di poter affrontare il primo quarto d’ora cercando soluzioni provenienti dalle fasce sia grazie ad un’ottima iniziativa dello stesso Crimi agile a saltare Coda e servire Currarino il cui cross in mezzo viene respinto da Meccariello.

La migliore azione d’inizio partita è sempre a tinte biancoazzurre e viene dall’ennesima iniziativa di un ispiratissimo Currarino che serve De Luca il quale prova il colpo da biliardo sul secondo palo, senza riuscire a centrare lo specchio della porta protetto da Gabriel.

 La partita è agonisticamente molto dispendiosa per i 22 in campo e in soli 20 minuti sale a 3 il conto degli ammoniti a cui si iscrivono, oltre Crimi, le due punte Paolucci e Coda.

La prima mezz’ora passa senza particolari emozioni ma con la sensazione che l’Entella, nonostante la classifica dica il contrario, è sembrato molto più autoritario e “dentro il campo” rispetto alla compagine salentina, che ha dovuto difendersi, in particolar modo, dall’ottimo inizio partita di Currarino.

La squadra di Tedino tesse le trame del gioco, eppure è proprio la squadra di Corini a trovare il vantaggio al 37′ minuto con Massimo Coda.

Il numero 9 sfrutta la prima vera occasione ben imbastita dagli ospiti, raccogliendo un cross dalla destra dell’attacco salentino, confezionato da Mancosu, e battendo così l’incolpevole Borra autore, pochi secondi prima, di una bella parata su Stepinski.

Il gol dello 0-1 galvanizza il Lecce che dopo una mezz’ora di totale timidezza torna a spingere sull’acceleratore grazie ai suoi giocatori di maggior qualità, concedendo, ad ogni modo, i soliti spazi esterni alla squadra di Tedino.

Allo scadere del primo tempo il Lecce avrebbe anche l’occasione per legittimare il vantaggio con una stupenda palla lanciata da Mancosu a favore dell’inserimento di Paganini che sfiora la sfera senza indirizzarla in rete.

La fine del primo tempo sancisce il vantaggio dei pugliesi che, nonostante una prestazione più che dignitosa degli avversari, sfruttano la maggior qualità dei propri uomini e un primo tempo in cui è servito fare il minimo indispensabile per ottenere il massimo risultato.

Il secondo tempo inizia in maniera decisamente critica per i padroni di casa.

Il Lecce imbastisce l’azione più bella della partita ripartendo in maniera letale grazie all’elegantissimo Mancosu che libera lo scozzese Liam Henderson che batte Borra da posizione ravvicinata.

Il gol sveglia la squadra di Tedino che non si scompone e al 49′ trova il gol che riapre la partita con De Luca che, nonostante la statura, segna di testa grazie all’ennesima azione importante creata da Currarino.

I primi 5 minuti del secondo tempo valgono, da soli, tutti i 45 del primo tempo: il Lecce contrattacca grazie ad una palla messa al centro da Mancosu e girata in porta da Coda che trova la stupenda risposta del portiere.

Tedino decide di cambiare il corso del match inserendo forze fresche e cambiando modulo.
Escono Mazzocco, Crimi e Currarino (il quale sembrava il migliore dei suoi) per Mazzocco, Morosini e Bonini, provando il tutto per tutto in fase offensiva.

Il secondo tempo è di puro spettacolo, l’Entella segna, ma il gol viene annullato per un fallo di mano di De Luca, mentre nel ribaltamento di fronte (58′ minuto) la squadra di Corini sfrutta un traversone sul secondo palo che viene respinto in maniera irregolare dal gomito di Paolucci.

L’esito è chiaro: espulsione per il calciatore biancoazzurro e rigore, poi trasformato, dal solito, infallibile, Mancosu.

Tutta la panchina della Virtus Entella protesta per il gol annullato e il morale, a dir poco sotto terra, dei padroni di casa fa si che non ci sia più partita.

Al 66′ il Lecce dilaga completamente con il gol di Paganini che sfrutta una parata maldestra di Borra e ribadisce di testa in rete il pallone vagante che fissa l’1-4 e regala i tre punti alla squadra salentina.

Il proseguo della partita è una serie di botta e risposta senza troppe occasioni veramente pericolose. Il Lecce, forte del risultato raggiunto, tiene il pallone e si fa beffe delle speranze dell’Entella di recuperare il risultato.

Al 94′ arriva anche il gol dell’1-5 finale che porta la firma di Stepinski. L’ex Chievo raccoglie il cross di Calderoni e segna poco prima del fischio finale.

Prestazione altisonante del capitano del Lecce Marco Mancosu

Video Gol highlights di Virtus Entella-Lecce 1-5, 7° Giornata di Serie B

Il tabellino di Virtus Entella-Lecce 1-5, 7° Giornata di Serie B

Virtus Entella (3-5-2): Borra; Chiosa, Pellizzer, Poli; Currarino (53’ Bonini), Crimi (50’ Morosini), Mazzocco, De Col, De Luca (72′ Koutsoupias); Paolucci, Petrovic (72′ Mancosu) All. Bruno Tedino A disp. Albertazzi, De Santis, Bonini, Cardoselli, Brunori, Coppolaro, Toscano, Settembrini, Brescianini.

Lecce (4-4-2): Gabriel, Adjapong, Lucioni, Meccariello, Zuta; Henderson (71′ Majer), Tachtsidis (82′ Maselli), Paganini (89′ Pierno), Mancosu; Coda (73′ Falco), Stepinski. All. Eugenio Corini  A disp. Bleve, Vigorito, Gallo, Dubickas, Calderoni, Gianfreda, Lo Faso.

Arbitro: Antonio Rapuano

Marcatori: 37’ Coda (L), 47’ Henderson (L), 49’ De Luca (VE), 59’ Mancosu (L), 66’ Paganini (L), 94′ Stepinski (L)

Ammoniti: 5’ Crimi (VE), 13’ Coda (L), 20’ Paolucci (VE), 89′ Calderoni (L)

Espulsi: 57’ Paolucci (VE)

Note: –

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus