Video gol-highlights Sampdoria-Lazio 3-0: sintesi 17-10-2020

Video gol-highlights Sampdoria-Lazio: gfinisce 3-0 per i “blucerchiati” con gol di Quagliarellla, Augello e Damsgaard

Una grande Sampdoria sconfigge 3-0 la Lazio nell’anticipo della quarta giornata di Serie A e mette a nudo tutti i limiti di una formazione che si appresta a fare il proprio debutto in Champions contro il Borussia Dortmund. La squadra di Inzaghi è molto rimaneggiata e paga il fatto di non schierare interpreti che abbiano giocato tanto insieme. Lo dimostra il fatto che la coppia Correa-Caicedo non crea mai pericoli nel primo tempo e cerca raramente di dialogare. La Samp interpreta ottimamente la partita sotto l’aspetto difensivo, riempiendo bene tutte le zone del campo e riuscendo ad anticipare ogni linea di passaggio avversaria. Oltre ad Augello, migliore in campo con un gol e un assist, si segnala l’ottima prestazione di Maya Yoshida, praticamente impeccabile in ogni suo intervento su Correa. Impatto devastante sulla gara per Damsgaard: un gol fatto e un altro che “grida vendetta”, se solo non ci fosse stato Strakosha in vena di miracoli…

Sampdoria-Lazio
Sampdoria-Lazio, 34° giornata di Serie A

Sampdoria-Lazio 3-0: la sintesi della gara

La Lazio con tanti assenti fatica non poco ad imporre il proprio gioco contro una Sampdoria che imposta una partita aggressiva cercando di chiudere tutte le linee di passaggio al temibile centrocampo biancoceleste. L’intesa tra Caicedo e Correa è ancora tutta da affinare, come dimostra il fatto che nella prima frazione i due si cercano quasi mai e non riescono a rendersi pericolosi dalle parti di Audero. Occasioni ce ne sono ben poche, anche perché la Samp decide di far sfogare il giro palla avversario e, complice una partita difensivamente impeccabile con tante letture e anticipi da parte dei centrali, rischia poco o nulla contro una Lazio apparsa invece troppo “molle” nell’approccio. Gli unici pericoli per parte biancoceleste scaturiscono dai colpi di genio del “Mago” Luis Alberto, il quale riesce a servire un paio di volte in profondità Correa, ma l’attaccante argentino o si fa cogliere in off-side o sbaglia clamorosamente, tutto solo, davanti ad Audero. La partita si accende allora nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, protagonista: Tommaso Augello. Il laterale sinistro, lanciato sulla corsa, offre prima un cross che Quagliarella, tutto solo, spedisce alle spalle di Strakosha, poi capitalizza un rimpallo da azione d’angolo con un grande sinistro al volo. Così la Sampdoria si trova avanti 2-0 in un primo tempo che pareva destinato a chiudersi senza reti.

Nel secondo tempo la Lazio ha un approccio completamente diverso e prova a cambiare volto inserendo Marusic e Fares al posto di Parolo e Anderson. Proprio Fares riesce a garantire una spinta maggiore sull’out mancino andando ad impensierire Audero con una conclusione che il portiere deve deviare in angolo. Anche la qualità del gioco biancoceleste aumenta, con passaggi a uno-due tocchi e più facilità nel verticalizzare. Correa entra maggiormente nel vivo della partita e quando Inzaghi rileva un impalpabile Caicedo per far spazio al debutto di Muriqi, va vicino al gol con un destro che si spegne di poco alla sinistra del palo. Azione nata proprio da un uno-due con l’attaccante turco. Ranieri percepisce il pericolo e fa entrare Verre e Silva a dare maggior freschezza e pericolosità alla manovra offensiva. Mossa azzeccata perché la Samp riesce a rialzare il proprio baricentro e va a colpire con il gol del ko messo a segno dal neoentrato Damsgaard: Quagliarella entra in area dalla destra e scocca un diagonale che Strakosha riesce solo a respingere, palla raccolta da Verre che vede l’arrivo di Damsgaard e lo serve di tacco. Il norvegese non deve far altro che scoccare un tiro capace di fulminare Strakosha dopo aver “baciato” la traversa. Il gol tramortisce definitivamente la Lazio che rischia anche la “beffa” del gol dell’ex: Keità Balde, appena entrato, impegna severamente Strakosha, costretto alla parata in angolo dopo essere intervenuto magistralmente su una prima conclusione di uno scatenato Damsgaard. La gara si chiude sul 3-0 per i “blucerchiati”, che dissipano le ombtre di inizio stagione e mettono in cascina altri tre punti dopo quelli di Firenze. Per la Lazio un passo indietro rispetto alla gara con l’Inter: Inzaghi dovrà lavorare molto sui meccanismi di una squadra che, a causa delle assenze, deve ritrovare le giuste alchimie. Tempo ce n’è poco, visto che martedì prossimo ci sarà la sfida al Borussia Dortmund in Champions League.

Video gol e highlights Sampdoria-Lazio 3-0

Sampdoria-Lazio 3-0: il tabellino della partita

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva (Keità 78′), Ekdal (Adrien Silva 57′), Thorsby, Jankto (Damsgaard 67′); Ramirez (Verre 57′), Quagliarella (Leris 78′). Allenatore: Ranieri

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Hoedt (Vavro 59′); Parolo (Marusic 45′), Milinkovic-Savic, Leiva (Cataldi 75′), Luis Alberto, Anderson (Fares 45′); Correa, Caicedo (Muriqi 59′). Allenatore: Inzaghi

Arbitro: Orsato (Schio)

GOL: 32′ Quagliarella (S), 40′ Augello (S), 73′ Damsgaard (S)

Ammoniti: Parolo (L), Ramirez (S), Caicedo (L)

Espulsi:

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus