Video gol highlights Perugia-Pescara 3-1: Iemmello e Capone stendono gli abruzzesi

Risultato Perugia-Pescara 3-1, 14° giornata Serie B: gli umbri vincono con cinismo capitalizzando ogni occasione avuta, mentre gli abruzzesi sprecano troppo e vanno via con le pive nel sacco. Il Perugia sale a quota 22 aggiungendosi al gruppone delle seconde classificate, nel quale rimane il Pescara.

Iemmello realizza un gol per tempo, uno dei quali su rigore, e Capone firma il classico gol dell’ex. Inutile l’altro penalty assegnato e trasformato da Machin.

Cronaca Perugia-Pescara 3-1, 14° giornata Serie B

Dopo pochi minuti di partita, per l’esattezza 3, Memushaj sfonda a sinistra e mette in mezzo per Galano che conclude incredibilmente a lato sprecando una ghiotta chance per indirizzare subito la partita a favore degli ospiti.

Il Pescara continua a premere, ma alla prima vera iniziativa avversaria deve inchinarsi: al 19° Rosi scodella un cross in area dalla destra, Nicolussi funge da sponda per Iemmello e quest’ultimo piazza il destro vincente che batte Kastrati per il vantaggio dei padroni di casa.

Il Pescara non riesce a reagire come dovrebbe e così il Perugia ha gioco facile nell’amministrare il suo vantaggio ed incrementarlo dopo la mezz’ora con Capone: l’esterno offensivo firma il classico gol dell’ex insaccando al volo un altro bel cross di Rosi e sembra chiudere ogni discorso quando non siamo nemmeno a metà gara. Sembra.

Infatti il Pescara torna ad attaccare, anche se disordinatamente, e Kastanos mette un po’ di paura a Vicario con un gran conclusione da lontano che finisce a lato di poco. In pieno recupero, però, si riapre tutto “grazie” a Nzita: il terzino sinistro di casa stende in area Memushaj e Ghersini assegna un netto rigore al Pescara, che al 46° minuto viene trasformato da Machin con una bordata sotto la traversa. Questo episodio chiude il primo parziale.

Il secondo tempo è ben poco interessante e per lunghi tratti accade pochissimo. Gli ospiti provano a pareggiare, ma fanno solo il solletico a Vicario. Il Perugia, invece, si limita a difendersi e a ripartire senza grandi sussulti.

Il match è ancora in bilico nel momento in cui, alla metà esatta della ripresa, Kastrati tira già in area Dragomir: Ghersini assegna un altro rigore, stavolta per gli umbri, che Iemmello mette in rete al 68° con una conclusione angolata. La punta nativa di Catanzaro rafforza dunque il suo primato in classifica cannonieri andando a quota 11 gol.

La seconda e ultima metà della ripresa riserva poche altre emozioni, tutte concentrate nel finale: al 74° Vicario sventa disinnesca una pericolosa conclusione di Memushaj, che al 92° sfiora ancora la rete con un piattone fuori di poco su assist di Galano. In mezzo, infine, c’è anche la tripletta sfiorata da Iemmello, che all’89° salta un avversario e manda alto da buona posizione.

Migliori in campo Iemmello (7.5), che ha due occasioni e le tramuta entrambe in gol, e Memushaj (6.5), che sfiora spesso la rete e si arrende solo alla fine. Male Nzita (5), che rischia di riaprire la partita regalando un rigore ingenuo ai pescaresi, e Galano (5), che dilapida una chance enorme sullo 0-0 e sparisce dal match.

Tabellino Perugia-Pescara 3-1, 14° giornata Serie B

Perugia (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Nzita; Dragomir (71′ Konate), Carraro, Nicolussi (69′ Falzerano); Capone (63′ Mazzocchi), Bonaiuto; Iemmello. Allenatore: Oddo

Pescara (4-3-2-1): Kastrati; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo (70′ Crecco); Busellato (79′ Brunori), Kastanos, Memushaj; Machin, Galano; Borrelli (52′ Maniero). Allenatore: Zauri

Arbitro: Ghersini

Marcatori: 19′ e 68′ rig. Iemmello, 33′ Capone e 46′ pt rig. Machin

Ammoniti: Busellato, Iemmello, Bettella e Buonaiuto

Video Gol highlights Perugia Pescara 3-1:

Guarda sul sito Legab il video dei gol di  Perugia Pescara 3-1

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana