Video Gol Highlights Milan-Genoa 3-1 dts: sintesi Coppa Italia 13-01-2022

Highlights e Video Gol di Milan-Genoa 3-1 dts, ottavi di finale Coppa Italia: con sofferenza i rossoneri staccano il biglietto per i quarti di finale in programma a febbraio, ove troveranno una tra Lazio e Udinese.

Ostigard segna a sorpresa poco dopo il quarto d’ora e il Milan impiega addirittura cinquantasette minuti per pareggiare con Giroud. I cambi fanno la fortuna del Milan, a segno nei supplementari con Leao e Saelemaekers.

Detto del prossimo impegno in Coppa Italia, il Milan dovrà ora recuperare le forze in vista della sfida di lunedì sera contro lo Spezia, ancora in casa. Il Genoa, anch’esso di nuovo in campo lunedì, dovrà ripartire dalla prestazione odierna e ripeterla per provare a fare l’impresa a Firenze.

Sintesi di Milan-Genoa 3-1 dts

La artenza dei padroni di casa è buona e dopo quattro minuti arrivano ben due occasioni: prima Maldini porta a spasso due avversari venendo chiuso sul più bello da Ostigard e poi, sugli sviluppi di un corner di Messias, Krunic colpisce la parte alta della traversa con un colpo di testa.

La partita viene condotta dal Milan anche nei minuti successivi, ma al 16° Vanheusden impegna Maignan con un potente sinistro da fuori area; il corner conseguente di Portanova trova Ostigard solo sul secondo palo, pronto alla poderosa zuccata che lascia di sasso il portiere rossonero e dà al Genoa il sorprendente vantaggio.

Perso per infortunio Tomori, rimpiazzato in campo da Florenzi che a sua volta dirotta al centro Kalulu, il Milan accusa il colpo e al 26°, sempre da azione d’angolo, rischia di andare sotto di due gol per via di un’uscita errata di Maignan che favorisce Yeboah, che tuttavia manca il bersaglio di testa.

Al 41° è ancora pericoloso il Genoa con un’enorme chance per Portanova, che, praticamente sotto porta, mette fuori un traversone basso di Ekuban. Con questo brivido finiscono i momenti salienti del primo tempo.

L’asse Ekuban-Portanova crea un grosso pericolo al Milan anche nella ripresa: il centrocampista, stavolta, calcia malissimo da posizione favorevole vanificando una grande azione personale del ghanese.

Poco dopo il Milan sfiora l’1-1 con Gabbia, che cerca di deviare dall’area piccola una sponda di Giroud e trova il miracolo di Semper.

I minuti successivi vedono il Milan tener palla, ma senza costruire granché in avanti né tirare, eccetto un colpo di testa alto di Messias.

Il Genoa regge bene l’urto, si fa per dire, ma l’ingresso di Leao sembra cambiare le cose e la fascia sinistra del Milan poco a poco si sveglia; infatti, al 74° il pareggio nasce da lì: Diaz serve Hernandez che, con un cross no look, pesca Giroud per la zuccata risolutiva che vale il pareggio.

Al 77° un altro colpo di testa di Giroud, stavolta impreciso, sembra indicare che il match è cambiato e quel che i rossoneri fanno lo confermano, anche se i palloni persi sono sempre troppi e, al culmine di un contropiede erroneamente innescato dal solito disastroso Bakayoko, Melegoni cerca la porta con un destro a giro a lato di parecchio.

Il risultato del match non cambia più fino al sesto ed ultimo minuto di recupero e così si deve ricorrere ai tempi supplementari.

TEMPI SUPPLEMENTARI

L’inizio dell’extratime è favorevole al Milan, vicinissimo al vantaggio con Leao e Tonali: il portoghese, accentratosi da sinistra, cerca il tiro a tradimento, chirurgico e che passi sotto le gambe dei difensori, ma Semper si allunga benissimo e mette in angolo; subito dopo, l’azzurro prova da fuori mancando di un soffio l’incrocio.

Al 102° la pressione rossonera coglie i frutti sperati: una punizione a sorpresa battuta da Diaz arriva a Leao, che, sempre da sinistra, rilascia un malefico cross che tocca il secondo palo e finisce in rete. Era un traversone messo al centro dell’area.

Il secondo mini-tempo vede un Genoa maggiormente pericoloso e vicino anche al 2-2 con ancora Ostigard, che manca di poco la porta con un’acrobazia da fuori area, e con un tiro da fuori di Ghiglione messo in corner da Maignan.

Tuttavia il Milan non è passivo e a salire in cattedra è Saelemaekers: prima serve in area Diaz con un bel numero (lo spagnolo conclude clamorosamente altissimo) e poi, al 112°, mette in rete dal dischetto un bell’assist di Hernandez dopo l’ennesima azione spettacolare sulla sinistra. La partita si conclude praticamente qui.

Video Gol e Highlights di Milan-Genoa 3-1 dts

Tabellino di Milan-Genoa 3-1 dts

Milan (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori (24′ Florenzi), Gabbia, Hernandez; Tonali, Krunic (62′ Bakayoko); Messias (80′ Saelemaekers), Maldini (62′ Diaz), Rebic (62′ Leao); Giroud (118′ Roback). Allenatore: Pioli

Genoa (3-5-2): Semper; Ostigard (111′ Bani), Vanheusden, Vasquez; Hefti, Portanova (106′ Ghiglione), Badelj, Melegoni, Yeboah (87′ Pandev); Caicedo (63′ Destro), Ekuban (71′ Cassata). Allenatore: Shevchenko

Marcatori: 17′ Ostigard, 74′ Giroud, 102° Leao, 112′ Saelemaekers

Arbitro: Aureliano

Ammoniti: Badelj, Tonali, Yeboah, Ostigard, Hefti e Saelemaekers

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana