Video Gol Highlights Italia-Argentina 0-3: Sintesi Finalissima 1-6-2022

Video Gol Highlights Italia-Argentina 0-3: vince l’Albiceleste con i gol di Lautaro, Di Maria (migliore in campo) e Dybala.

Italia-Argentina 0-3, lezione di calcio da parte dell’Albiceleste ai nostri ragazzi. La squadra di Scaloni si porta a casa la Supercoppa UEFA-CONMEBOL.

Sovrabbondante e limpido: questi i due aggettivi che meglio descrive il conjunto sudamericano.

Sovrabbondanza di campioni, specie in attacco: pensare che, pur disponendo di Di Maria, Messi e Lautaro Scaloni ha potuto attingere alla panchina e pescare un certo Dybala (autore dello 0-3) nonché Julian Alvarez.

Limpido, per la fattura rilucente delle trame intessute dai punteri argentini. L’Italia, invitata ad assistere a una vera e propria lectio magistralis sul football, prende appunti e cerca di fare tesoro, si spera, di un’esperienza che servirà in futuro.

Il giovane gruppo di Mancini si mette definitivamente alle spalle la vittoria dell’Europeo ottenuta undici mesi fa. Si riparte da Wembley, con la consapevolezza che ancora tanto resta da fare per poter costruire un gruppo vincente.

La sintesi di Italia-Argentina 0-3

Buon inizio dell’Argentina, con gli “Azzurri” costretti a difendersi: Messi semina il panico nella retroguardia italiana, costringendo Jorginho ad atterrarlo al limite dell’area.

Dalla punizione, lo stesso Messi coglie la barriera.

Cresce la squadra di Mancini, e porta un pericolo alla porta di Martinez con Belotti: colpo di testa dell’attaccante del “Toro”, su cross dalla sinistra. Si distende Martinez, e blocca.

Ancora Italia con Emerson, che prova a sfondare centralmente e viene atterrato da Otamendi. Dalla punizione ci prova Raspadori, il cui tiro è deviato dalla barriera.

L’Argentina torna a farsi pericolosa con la velocità dei suoi avanti: De Paul filtra per Messi, la “Pulga” va col mancino e costringe Donnarumma alla parata a terra.

Argentina che passa avanti poco dopo con Lautaro: Messi scappa a Di Lorenzo, e mette in mezzo un pallone per l’accorrente attaccante. Tocco sul quale Donnarumma non può arrivare.

L’Italia prova a farsi vedere in avanti con Bernardeschi, ma il suggerimento per Emerson è troppo lungo.

La partita, però, diventa molto fisica: Bonucci e Barella si fanno sentire, rispettivamente, su Messi e Lo Celso.

L’Argentina riesce comunque a raddoppiare: Lautaro scappa a Bonucci e verticalizza nello spazio per Di Maria. L’esterno supera Donnarumma con un tocco morbido.

Nel secondo tempo Mancini cambia un po’ le carte in tavola: entrano Lazzari, al posto di Chiellini all’ultima presenza in Nazionale, Locatelli e Scamacca.

È comunque l’Argentina a comandare il gioco nei primi minuti, con un giro palla che non permette agli azzurri di imbastire offensive.

Bonucci rischia autogol su un retropassaggio, costringendo Donnarumma a salvare sulla linea.

Si fa rivedere in avanti l’Italia: Locatelli serve Jorginho, che prova dal limite. Martinez è attento.

Replica l’Argentina con un Di Maria ispiratissimo: l’argentino stoppa su lancio lungo, converge sul sinistro e costringe Donnarumma in angolo.

Ancora “El Fideo”, di controbalzo, su corner di Messi dalla sinistra. Donnarumma para in due tempi.

Ancora l’Albiceleste si rende pericolosa con Messi, il cui mancino costringe Donnarumma all’intervento.

La situazione si fa tesa quando i sudamericani, in pieno controllo del match, comincia a specchiarsi nelle proprie giocate, scandite dagli “Olé” della torcida albiceleste.

Un intervento, duro, di Di Lorenzo ai danni di Messi pone fine alla corrida degli uomini di Scaloni.

Ancora i sudamericani in contropiede, però: Lautaro per Lo Celso. Sul sinistro, diretto all’incrocio, si oppone Bastoni.

Negli ultimi minuti, alla squadra di Scaloni non resta che gestire la sfera. Prima del fischio finale, Paulo Dybala mette la firma sul 3-0, trafiggendo, servito da Messi, Donnarumma con un mancino rasoterra

Secondo trionfo per l’Albiceleste nella Supercoppa UEFA-CONMEBOL.

Gli “Azzurri” escono sconfitti, e incassano un netto 3-0. Poche le note positive della squadra di Mancini, tra queste le prestazioni incoraggianti di Barella e Raspadori (almeno nel primo tempo).

Highlights e video gol di Italia-Argentina 0-3

Il tabellino di Italia-Argentina 0-3

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; DI Lorenzo, Bonucci, Chiellini (Lazzari 46′), Emerson (Bastoni 77′); Pessina (Spinazzola 62′), Jorginho, Barella; Bernardeschi (Locatelli 46′), Belotti (Scamacca 46′), Raspadori. Ct: Roberto Mancini.

A disposizione: Meret, Cragno, Acerbi, Bastoni, Florenzi, Spinazzola, Cristante, Lazzari, Locatelli, Pellegrini, Politano, Scamacca

ARGENTINA (4-3-3): E. Martinez; Molina, Romero, Otamendi, Tagliafico; De Paul (Palacios 75′), Guido Rodriguez, Lo Celso (Dybala 90′); Messi, Lautaro (Alvarez 85′), Di Maria (Gonzalez 90′). Ct: Lionel Scaloni.

A disposizione: Armani, Rulli, Foyth, Lisandro Martinez, Pezzella, Acuna, Alejandro Gomez, Allister, Palacios, Dybala, Nico Gonzalez, Alvarez

Marcatori: 27′ Lautaro (A), 45′ Di Maria (A), 90+4′ Dybala (A)

Arbitro: Gomez (Cile)

Ammoniti: Otamendi (A), Bonucci (I), Di Lorenzo (I)

Espulsi: