Video gol-highlights Genoa-Crotone 4-1: sintesi 20-09-2020

Video gol-highlights Genoa-Crotone 4-1: finisce 4-1 per la squadra di Maran, che risolve la pratica quasi tutta nel primo tempo.

Il Genoa comincia nel modo giusto il proprio campionbato e al “Marassi” spazza via un Crotone volenteroso, ma ancora da rodare, sotto il peso di un perentorio 4-1. Succede quasi tutto nel primo tempo, con la squadra calabrese sotto di due dopo appena 9 minuti. A segno vanno Destro, bravo ad inserirsi su un cross di Ghiglione e Pandev, lanciato solo in contropiede. A nulla serve la rete di Rivière per il momentaneo 2-1. A chiudere i conti pensano un gran destro di Zappacosta dal limite e la rete nel finale di Marko Pjaca, che torna al gol nel nostro campionato dopo più di due anni, mettendo il sigillo finale su una partita comunque piacevole giocata su buonio livelli di intensità da ambedue le compagini.

Genoa-Crotone 4-1: la sintesi della partita

Subito il Crotone si rende pericoloso con Junior Messias che dimostra di essere un profilo molto interessante: un suo slalom a rientrare lo porta al tiro dal limite che viene bloccato a terra da Perin. È però il Genoa a passare in vantaggio dopo 5 minuti: su un passaggio in orizzontale di Pandev Mazzotta buca l’intervento, Ghiglione intercetta e mette in mezzo un rasoterra sul quale Destro si avventa come un falco bucando Cordaz.

Il raddoppio è quasi immediato con Pandev che sorprende la retroguardia calabrese in contropiede e, con uno scavetto di sinistro, batte Cordaz nell’uno contro uno. Dopo il terribile uno-due subito il Crotone alza un po’ il baricentro e sfiora il gol con una combinazione Molina-Simy, bravo ad intrervenire in spaccata sul cross del compagno dalla destra, ma sfortunato a trovare un attento Perin. Il Genoa pare comunque in grado di controllare la gara, tanto da cogliere una traversa grazie a un tiro a giro di Destro dal limite dell’area di rigore. Il Crotone riesce però ad accorciare le distanze sfruttando sempre la catena destra con Molina che mette in mezzo il pallone e premia l’inserimento dell’ex Cosenza Rivière, sul quale Perin non può nulla. Ci pensa però Zappacosta, particolarmente ispirato sulla sinistra, a ripristinare la distanza di sicurezza: saltato secco Magallon con un colpo di tacco, l’esterno del Genoa si invola verso la porta e, accentrandosi, fa esplodere un destro che non lascia scampo a Cordaz.

La partita si dimostra però più viva che mai, con occasioni da ambo le parti e una dose elevata di aggressività, che si riflette anche nei tanti ammoniti del primo tempo. Prima dell’intervallo Magallan colpisce di testa un palo su cross di Cigarini, riscattando parzialmente una prestazione opaca. Il Genoa potrebbe ancora arrotondare con Ghiglione, bravo ad inserirsi in area, correndo, sulla destra. La sua conclusione non è però precisa.

Il secondo tempo comincia con un cambio nelle file del Crotone: Stroppa inserisce Rispoli sulla destra e i risultati, in termini di spinta, cominciano subito a farsi vedere. L’ex Lecce si spinge un paio di volte sul fondo e mette in mezzo dei cross che vengono ribattuti dalla difesa. Grosse occasioni non ce ne sono comunque e allora Stroppa prova a vivacizzare il gioco con gli ingressi dei debuttanti Eduardo e Kargbo, quest’ultimo un giovane della Sierra Leone. La prima vera occasione arriva però da uno spunto personale di Messias, che prova ancora ad impensierire Perin di sinistro, ma spedisce alto. Il Genoa ha un’occasione con Destro che ariva a rimorchio su u cross di Ghiglione dalla destra, ma calcia sui piedi di un difensore avversario. Negli ultimi minuti, allora, Maran spariglia un po’ le carte in tavola e getta nella mischia, tra gli altri, Marko Pjaca al posto di Pandev. Il croato, che torna a calcare i campi di serie A dopo più di un anno dall’esperienza con la Fiorentina, timbra subito il cartellino, inserendosi ottimamente su un filtrante di Ghiglione e battendo Cordaz in diagonale. Ancora Pjaca riesce con i suoi movimenti a cerare gli spazi giusti per gli inserimenti dei compagni. Ne beneficia Destro che, liberato in area, scaglia un potente sinistro sul quale Cordaz è bravo però ad opporsi in angolo. Non succede più molto, con il Genoa che chiude la pratica Crotone sul 4-1 e si porta a casa i primi tre punti del suo campionato.

Video gol-highlights Genoa-Crotone 4-1

Genoa-Crotone 4-1: il tabellino della partita

Genoa-Crotone 4-1: 5′ Destro (G), 9′ Pandev (G), 27′ Rivière (C), 34′ Zappacosta (G), 74′ Pjaca (G)

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Zapata, Goldaniga; Ghiglione, Lerager (Melegoni 85′), Badelj (Radovanovic 68′), Zajc (Behrami 75′), Zappacosta (Czyborra 75′); Pandev (Pjaca 68′), Destro. Allenatore: Maran

CROTONE (3-4-1-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Molina, Zanellato (Eduardo 58′), Cigarini (Gomelt 85′), Mazzotta (Rispoli 45′); Messias; Simy (Dragus 89′), Rivière (Kargbo 58′). Allenatore: Stroppa

Arbitro: Ayroldi (Molfetta)

Ammoniti: Molin (C), Mazzotta (C), Zappacosta (G), Zajc (G), Pandev (G), Ghiglione (G)

Espulsi:

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus