Video gol-highlights Cosenza-Salernitana 0-1: sintesi 29/11/2020

Video gol-highlights Cosenza-Salernitana 0-1: vincono i campani con un gol di Tutino.

La Salernitana espugna il Marulla di Cosenza e balza in testa alla classifica di Serie B. A decidere il match è un gol dell’MVP Tutino che, lanciato in contropiede, punisce Falcone dopo averlo saltato in dribbling. Centrare la promozione non è utopia per la squadra di Castori, che ha dimostrato di essere una delle squadre meglio attrezzate della categoria.

Serie B

Cosenza-Salernitana: la sintesi della partita

Primo tempo molto scoppiettante, con tante occasioni da una parte e dall’altra. Inizia meglio il Cosenza che spinge tanto sulle fasce e mette due palloni interessanti nel mezzo che, prima Baez, poi Tiritiello non riescono a concretizzare di testa.

La Salernitana si fa vedere in avanti con un destro in controbalzo di Tutino, finito alto di poco. Baez ci riprova con un destro a giro da posizione dfilata che Falcone blocca senza difficoltà.

Il Cosenza continua a spingere sulle corsie laterali con i due attaccanti che rimangono molto esterni. E’ soprattutto Carretta ad avanzare sulla destra e mettere in mezzo un pallone che Baez non riesce a deviare in rete esibendosi in acrobazia.

Poco prima lo stesso Carretta era andato a calciare di sinistro dall’interno dell’area di rigore, mandando la palla alta.

La Salernitana si affida alle accelerazioni di Gennaro Tutino, bravo a smistare il gioco sulla trequarti, come quando premia l’inserimento in area di Dziczek, il cui sinistro è respinto di piede da Falcone.

Il Cosenza si fa rivedere sul finale di tempo con un’idea di Bahlouli che pesca Baez in mezzo all’area, con un filtrante in diagonale: l’uruguagio conferma il suo scarso feeling con il gol non arrivando sul pallone a porta praticamente sguarnita. Per sua fortuna, l’arbitro aveva fermato il gioco per posizione di offside.

Nel finale di tempo la Salernitana potrebbe passare con Anderson lanciato solo a rete: il suo sinistro è fiacco e viene bloccato da Falcone.

Il secondo tempo inizia con una buona occasione per la Salernitana: su angolo battuto dalla sinistr, Djuric spizza di testa e sfiora il palo alla sinistra di Falcone.

Il buon momento della Salernitana viene confermato, poco dopo, dal gol di Tutino: pescato in verticale da Anderson, l’ex Cosenza supera Idda in velocità e poi salta Falcone, andando a depositare la sfera nella porta sguarnita.

Dopo aver subito il gol il Cosenza riesce a prendere più campo e costringere gli avversari nella propria metàcampo. I calabresi non riescono però a creare nulla di più che un tiro dalla distanza, un po’ velleitario, di Bahlouli.

La Salernitana prova a farsi rivedere con un colpo di testa tentato da Bogdan su angolo dalla sinistra, finito di poco fuori.

Il Cosenza prova, con gli ingressi di Petre, Ba e Sako ed il passaggio al 4-2-3-1 a rendersi più offensivo. I calabresi rimangono però in 10 per l’ìespulsione dello stesso Ba, che prima si fa ammonire in modo ingenuo (era entrato in campo senza che il IV uomo ne autorizzasse l’ingresso), poi ferma una ripartenza di Tutino con un intervento che gli costa il secondo giallo.

I rossoblu avrebbero l’occasionissima per pareggiare quando Sako ruba il pallone a Tutino, troppo distratto nella circostanza, e serve Bhalouli in profondità: l’ex Lione, a tu per tu con Belec, non riesce a concretizzare.

L’ultima occasione della gara capita sulla testa di Petre, imbeccato con un cross dalla destra: il rumeno non centra, però, la porta.

La Salernitana resiste dunque agli ultimi assalti del Cosenza e si porta a casa tre punti fondamentali che le consentono di balzare in vetta alla classifica del campionato cadetto.

Cosenza-Salernitana: il tabellino della partita

Cosenza-Salernitana 0-1: 49′ Tutino (S)

COSENZA (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo; Bittante (Petre 74′), Bruccini (Ba 74′), Sciaudone, Vera (Corsi 61′); Bahlouli (Kone 84′); Bàez, Carretta (Sako 74′). Allenatore: Occhiuzzi

SALERNITANA (3-4-1-2): Belec; Gyomber, Bogdan, Mantovani; Casasola, Dziczek (Schiavone 61′), Di Tacchio, Kupisz; Anderson (Capezzi 72′); Tutino (Gondo 84′), Djuric (Cicerelli 84′). Allenatore: Castori

Arbitro: Dionisi (L’Aquila)

Ammoniti: Dziczek (S), Bruccini (C), Di Tacchio (S), Idda (C), Anderson (S). Bogdan (S), Petre (C)

Espulsi: Ba, doppia ammonizione (C)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus