Video gol-highlights Bologna-Lecce 3-2: sintesi della partita 26-07-2020

Video gol-highlights Bologna-Lecce: finice 3-2 una partita folle nella quale il Lecce viene punita da un contropiede mortifero di Barrow.

Una sconfitta atroce che rischia di essere una sentenza: il Lecce cade 3-2 a Bologna e ora deve sperare in un miracolo per sopravanzare il Genoa e ottenere la salvezza. Avvio horror per i salentini che subiscono due reti in cinque minuti con Palacio e Soriano. Il Bologna cala sul finire di tempo e vede accorciare le distanze a Mancosu. I giallorossi dominano per lunghi tratti il secondo tempo, con un Falco in assoluta evidenza e autore del pareggio, ma nel finale un contropiede uno contro zero innescato da Orsolini viene poi finalizzato da Barrow, oggi il migliore proprio insieme a Falco.

Bologna-Lecce
Logo della Serie A, fonte pagina “Facebook” ufficiale della medesima competizione

Bologna-Lecce: la sintesi del match

Pronti via e il Bologna passa in vantaggio: Skov-Olsen va al tiro dalla destra, ribattuto, il pallone finisce tra i piedi di Barrow che serve Palacio bravo a toccare dentro la sfera. Il vantaggio galvanizza il Bologna che chiude il Lecce nella sua area di rigore e trova subito il raddoppio con Soriano lasciato libero di attaccare frontalmente la porta da una difesa salentina troppo schiacciata: destro dai 25 metri e palla nell’angolino dove Gabriel non può nulla.

Il Lecce non fa filtro a centrocampo e lascia arrivare il Bologna troppo facilmente in porta. Uno dei fattori di inizio gara sono i suggerimenti in verticale di un ispirato Barrow per Palacio che ha aperto le marcature. Ancora Barrow ci prova con un destro a giro insidioso che esce di poco fuori al 12′. Il Bologna continua a far girare molto la palla approfittando di un Lecce troppo statico e che, quando prova a ripartire in contropiede, non riesce ad accompagnare bene l’azione.

Il Lecce si fa vedere con un grande sinistro a giro di Falco sulla prima vera azione pericolosa: il pallone finisce di poco a lato. Nel Bologna bene la coppia di esterni Skov-Olsen Barrow che crea una nuova azione pericolosa combinando in orizzontale: la conclusione del gambiano finisce alta.

Ancora Barrow manda a vuoro Lucioni e ci prova con un destro in corsa prendendo il palo. Negli ultimi minuti il Lecce prova a farsi vedere in avanti con un buon pallone messo in mezzo dalla destra su cui Svanberg è miracoloso in anticipo, ma è sempre il Bologna a crerae pericoli da fuori con i propri esterni offensivi. Nei minuti di recupero il Lecce riesce però ad accorciare con Mancosu, bravo a spingere dentro un pallone attaccato da Lucioni su azione di corner. È il culmine di una fase in cui i salentini avevano preso le misure portando il proprio tridente al tiro in almeno due-tre circostanze.

Il Lecce inizia la seconda frazione in modo più convinto e sfiora il pareggio con Falco che, innescato da Donati in area, se la porta avanti con un controllo delizioso e va a calciare di destro prendendo l’incrocio. La squadra di Liverani aumenta la qualità del proprio palleggio, si rende più dinamica e ritrova la guardia della mediana che nella prima frazione aveva commesso errori grossolani. Mihajlovic spariglia le carte inserendo Poli in mediana e Orsolini al posto di Olsen, ancora non il giocatore che il serbo si aspetta. Liverani risponde anch’egli con un triplo cambio rilevando uno spento Saponara per Majer, Tachtsidis per Petriccione e Rispoli per Donati.

I cambi si fanno subito sentire tra le file salentine che riescono ad innescare un contropiede con Rispoli, palla in mezzo e Mancosu sciupa calciando tra le braccia di Skorupski. Ancora Rispoli dalla destra riesce ad offrire un pallone teso a Lapadula che, di testa, si vede bloccare il tentativo da Skorupski.

I cambi del Bologna non incidono in maniera analoga e lo dimostra l’occasione del pareggio da parte del Lecce: Falco vede premiata una buona prestazione con un sinistro sul primo palo che si insacca sotto l’incrocio. Nella circostanza, male la catena di sinistra con Barrow e Krejci che non riescono a contenere l’attaccante e lo fanno entrare in area senza particolare opposizione. Mihajlovic corre ai ripari spostando Barrow centravanti e inserendo Sansone al posto di Palacio. Il Bologna prova dunque a reagire con uno spunto di Orsolini sulla destra che manda al tiro Medel.

Il Lecce continua invece a farsi vedere sull’asse Falco-Mancosu sfruttando dei rapidi contropiedi dettati dalla stanchezza degli avversari. Mihajlovic prova allora a tenere alta la squadra inserendo Santander al posto di Soriano, ma il suo undici continua a soffrire le rapide accelerazioni della squadra salentina. Emiliani che potrebbero tornare in vantaggio però con un colpo di testa di Barrow servito da Soriano: il pallone termina fuori. Però è il Lecce a creare l’occasione più importante del secondo tempo, ancora con Falco che, imbeccato da Barak, va a calciare un diagonale di sinistro che Krejci sventa sulla linea salvando un gol già fatto e riscattando una pessima prestazione.

Nei minuti di recupero il Lecce subisce una beffa atroce: Barrow lo tramortisce in contropiede partito da un uno contro zero di Orsolini in campo aperto. La squadra salentina si era riversata tutta in attacco alla ricerca del vantaggio, e ha recriminato per un contatto sospetto in area su un corner battuto in precedenza. Il gol del gambiano è una mazzata definitiva che costringe il Lecce ad abdicare ed uscire sconfitto 3-2. La lotta salvezza, con il Genoa a quattro punti, si fa oltremodo complicata.

Video gol-highlights Bologna-Lecce

Bologna-Lecce: il tabellino della partita

Bologna-Lecce 3-2: 1′ Palacio (B), 5′ Soriano (B), 45+2′ Mancosu (L), 65′ Falco (L), 90+3′ Barrow (B)

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Deswil, Dijks (Krejci 55′); Medel, Svanberg (Poli 55′); Skov-Olsen (Soriano 55′), Soriano (Santander 78′), Barrow; Palacio (Sansone 67′). Allenatore: Mihajlovic

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Dall’Orco, Lucioni, Paz (Meccariello 78′), Donati (Rispoli 58′); Mancosu, Tachtsidis (Petriccione 58′), Barak; Falco, Saponara (Majer 58′); Lapadula. Allenatore: Liverani.

Arbitro: Calvarese (Teramo)

Ammoniti: Palacio (B), Rispoli (L).

Espulsi:

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus