Video gol highlights Benevento-Spezia 2-1: due minuti di blackout condannano ancora i liguri

Risultato Benevento-Spezia 2-1, turno preliminare playoff Serie B: Ceravolo e Puscas colpiscono due volte tra il 22° e il 24° e per lo Spezia sembra calare il sipario, ma Nenè segna il gol della speranza a ripresa inoltrata e rivitalizza i suoi, che continuano a provarci; ma quando Vignali va fuori per doppia ammonizione, finisce la partita. Il Benevento passa e si regala una semifinale da brividi contro il Perugia. Ennesima chance sprecata, invece, per i liguri, che non riescono nemmeno questa volta a coronare il loro sogno.

Sintesi Benevento-Spezia 2-1, turno preliminare playoff Serie B

In un “Vigorito” stracolmo, il Benevento scende il campo per regalarsi e regalare un sogno. Lo Spezia parte meglio e si rende insidioso con Vignali che, da buona posizione, non riesce a dare precisione al suo tiro. Ma gli stregoni non stanno a guardare e guadagnano presto terreno, cercando di avvolgere gli avversari con il loro gioco arioso e veloce. Al minuto 16 Lopez crossa in area, ma il pallone è diretto verso la porta: Chichizola sembra entrare in porta con tutta la palla, come aveva fatto Lamanna in Palermo-Genoa, ma in B la Goal Line technology non c’è e se la terna arbitrale non se ne avvede, non c’è nulla da fare. Al 19° minuto Viola mette in mezzo e Djokovic non si accorge di Eramo che si sta fiondando sul pallone: il croato non può far altro che stenderlo, costringendo l’arbitro Manganiello a concedere un giusto penalty: dal dischetto si presenta Ceravolo, il cui rasoterra indirizzato nell’angolino di sinistra viene, però, sventato e messo in corner dal bravissimo Chichizola, specialista nel parare i rigori. La punta calabrese, comunque, si rifà poco dopo: Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Viola mette in mezzo un pallone perfetto che il vice capocannoniere della B mette in rete di testa. Per Ceravolo è il 21° gol stagionale, il primo nei playoff. Due minuti dopo arriva anche il raddoppio: Puscas fa tutto da solo e rilascia un gran destro che fulmina Chichizola: 2-0 dopo 24 minuti. Si tratta di un’autentica mazzata che scalfisce il morale degli ospiti, incapaci di riprendersi e di reagire per i restanti 20 minuti della prima frazione.

Nella ripresa, però, lo Spezia, evidentemente ben redarguito e nuovamente motivato da Di Carlo, è un’altra squadra: prende subito le redini del match e blocca le fonti di gioco dei giallorossi, andando a sfiorare il gol al 61° con un colpo di testa a fil di palo di Giannetti. Tre minuti dopo, Nenè, appena entrato al posto dell’impalpabile Granoche, sorprende Cragno con un tiro da fuori non proprio irresistibile: partita riaperta e brividi per i tifosi di casa. I liguri protestano poi per un fallo in area di Ciciretti su Fabbrini e sono, infine, costretti a finire la partita in inferiorità numerica per l’espulsione per doppia ammonizione di Vignali. I campani tornano così alla vita e sfiorano più volte la terza rete. Al triplice fischio dell’arbitro parte la festa: il Benevento va in semifinale, lo Spezia riproverà l’anno prossimo.

Come migliori in campo scegliamo Lucioni (7), bravissimo ad annullare Granoche e a guidare la retroguardia con energia, e Nenè (6.5), che entra in campo e ridà speranza ai suoi con il gol del 2-1. Male Cragno (5.5), poco sollecitato, ma colpevole sul gol subito, e Granoche (5), ben marcato e praticamente inoffensivo.

Tabellino Benevento-Spezia 2-1, turno preliminare playoff Serie B

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Gyamfi Camporese Lucioni Lopez; Chibsah Viola; Falco (74° Ciciretti) Puscas Eramo; Ceravolo (87° Melara). Allenatore: Baroni.
Spezia (4-3-1-2): Chichizola; De Col (73° Sciaudone) Valentini Terzi Ceccaroni; Vignali Maggiore Djokovic (57° Mastinu); Fabbrini; Granoche (64° Nené), Giannetti. Allenatore: Di Carlo.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Reti: 22° Ceravolo, 24° Puscas, 69° Nené

Video gol highlights Benevento-Spezia 2-1, turno preliminare playoff Serie B

https://www.youtube.com/watch?v=cedziM51ffI

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana