Vicenza: trattativa per Bianchi

Il Vicenza starebbe preparando un colpo di mercato per il reparto offensivo.

Si tratta di Rolando Bianchi, attaccante da poco svincolatosi dal Perugia, dove da tempo non trovava più posto, scavalcato nelle gerarchie del tecnico umbro Christian Bucchi– che gli ha preferito altri elementi più giovani e freschi, specie i nuovi acquisti Francesco Forte e Matteo Mustacchio, arrivati nella sessione di calciomercato invernale.

Il giocatore, non più un giovane calcisticamente parlando, classe 1983, si è dimostrato interessato a sposare la causa vicentina, un progetto per il quale avrebbe rinunciato a diverse richieste provenienti dalla Lega Pro.

Sarebbe una buona occasione, sia per lui che potrebbe continuare a mettersi in gioco in un gruppo che ha delle valide motivazioni-lotta per la salvezza in Serie B-sia per il club stesso, che potrebbe usufruire dei servigi di un giocatore di grande esperienza, nazionale e non solo.

E’ ben nota la sua gavetta nel calcio italiano, dove ha iniziato con l’Atalanta già nel 1993, quindi a soli 8 anni, scalando tutte le categorie di età fino alla prima squadra, nella quale approdò a soli 17 anni, bruciando le tappe subito con la Serie A.

Seguirono poi le esperienze al Cagliari ed alla Reggina, ed in seguito la sua prima esperienza all’estero, al Manchester City, durata però solo pochi mesi, dall’Estate 2007 al Gennaio 2008, quando rientra in patria per accasarsi alla Lazio, in prestito fino a fine stagione.

Dopo arrivarono le esperienze al Torino al Bologna ed un breve rientro all’Atalanta, prima della sua seconda-e ad oggi ultima-esperienza all’estero, questa volta in Spagna, una sola stagione al Maiorca-seconda divisione spagnola- prima della sua da poco conclusa militanza al Perugia.

Il Vicenza lo attende a braccia aperte, il suo consenso pare esserci, in totale sembrano esserci le giuste premesse per una conclusione positiva dell’affare.

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato