Ufficiale: UEFA apre procedimento disciplinare contro FA per disordini Italia-Inghilterra

Scatta il procedimento disciplinari per i disordini creati dopo la finale degli Europei tra Inghilterra ed Italia. La Uefa ha aperto un indagine contro la FA, la federazione di calcio inglese, per via della mancanza di ordine da parte dei proprio supporters.

Inghilterra-Italia non è stata solo una notte magica per tutti i tifosi italiani. Nella sera dell’11 luglio 2021, non sono mancati disordini anche al di fuori dello stadio di Wembley. Infatti, sono stati non pochi i tumulti generati dai tifosi inglesi sia prima ma soprattutto dopo la gara. Di questo la UEFA ne ha tenuto conto ed è per questo motivo che ha deciso di prendere in mano le redini della situazione.

Proprio la UEFA ha preso un provvedimento nei confronti della FA, la Federcalcio inglese. L’indagine è stata avviata dall’ispettore etico ed è dovuta al comportamento, poco corretto, da parte degli inglesi che erano in netta maggioranza rispetto agli italiani. Non è da escludere anche qualche sanzione economica.

UEFA, la nota ufficiale del provvedimento

Mancanza di ordine e di disciplina da parte dei suoi tifosi“. Questa sarebbe stata la motivazione della UEFA per il provvedimento disciplinare contro la FA. Infatti, è stato violato l’articolo 16 delle Regole disciplinari che riguarda la sicurezza nello svolgimento delle partite.

Ecco la nota ufficiale da parte della UEFA:

“Dopo un’indagine condotta dall’UEFA Ethics and Disciplinary Inspector sugli eventi, riguardanti i tifosi, occorsi dentro e intorno lo stadio durante la finale di Wembley fra Italia e Inghilterra, è stato aperto un procedimento disciplinare contro la Football Association inglese per una potenziale violazione dell’Articolo 16(2)(h) della UEFA Disciplinary Regulations con mancanza di ordine o disciplina da parte dei suoi tifosi”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione