Ufficiale: il PSV Eindhoven esonera Van Bommel

Il PSV Eindhoven ha deciso di esonerare l’allenatore Mark Van Bommel dopo i pessimi risultati raccolti sia in campionati che in Europa League. All’ex giocatore biancorosso è fatale la sconfitta nel big match contro il Feyenoord.

Mark Van Bommel non è più l’allenatore del PSV Eindhoven. Nelle prime ore della mattina, la società olandese ha annunciato di aver esonerato il tecnico originario di Maasbracht dopo gli ultimi deludenti risultati.

A Van Bommel è stata fatale la brutta sconfitta patita al De Kuip contro il Feyenoord, con la squadra di Rotterdam che si è imposta con un  netto 3-1. Il PSV è così scivolato al quarto posto in classifica ed è in ritardo di 10 punti dalla vetta occupata dal duo Ajax-AZ Alkmaar.

Sotto la gestione di Van Bommel, il PSV non ha mai convinto fin dall’inizio della stagione e le cose non sono certo proseguite nel modo migliore. L’eliminazione ai preliminari di Champions League era già stata un duro colpo per la dirigenza di Eindhoven che ha poi visto crollare la squadra anche in Europa League. In un girone composto da Sporting, LASK Linz e Rosenborg, i biancorossi sono stati capaci di non qualificarsi al prossimo turno.

Un vero e proprio fallimento, considerata la tanta qualità presente in rosa, con tanti giocatori giovani e talentuosi come Malen, Ihattaren, Doan, Pereiro e così via. La sconfitta contro il Feyenoord ha fatto capire al PSV che serviva una scossa e Van Bommel è stato giustamente esonerato. Le redini della squadra sono state affidate a Ernst Faber che sarà tecnico ad Interim fino al termine della stagione.

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei