Ufficiale: fuorigioco semi automatico ai Mondiali Qatar 2022

Introdotta la nuova tecnologia per il fuorigioco. Si baserà su un sistema coordinato di 12 telecamere.

E’ ufficiale: ai Mondiali di Qatar 2022 verrà sperimentata una nuova tecnologia che coinvolgerà il fuorigioco.

Durante le partite del Mondiale, sarà, infatti, introdotto il sistema di fuorigioco semi-automatico in modo da ridurre ancor di più il margine d’errore riguardo gli “offside”.

Il nuovo sistema, denominato “Limb-tracking technology, ovvero tecnologia di tracciamento degli arti, si baserà su un lavoro coordinato di 12 telecamere che verranno poste sul tetto di ogni stadio.

Verranno registrati, tramite le citate telecamere, 59 punti di ogni singolo giocatore tenendo in considerazione qualsiasi tipo di spostamento degli arti dei 22 in campo così da poter calcolare l’esatta posizione in campo di ognuno.

Non ci saranno solo le telecamere, infatti anche il pallone ufficiale del torneo, denominato Al Rihla, avrà un sensore installato al centro di esso che invierà alla sala-VAR i dati necessari per avere una maggior precisione su ogni tocco del pallone.

La nuova tecnologia sarà supportata da animazioni 3D di ultima generazione che verranno visualizzate sugli schermi del VAR.

Un modo, dunque, più automatizzato e immediato per verificare i fuorigioco e tutte le situazioni circostanti che avrà luce già dal Mondiale di Qatar 2022.

Lo stesso Gianni Infantino, presidente della FIFA, si è detto molto soddisfatto dell’introduzione del fuorigioco semi automatico dicendo che questa tecnologia è il culmine di tre anni di test e ricerche volte a fornire il meglio a squadre, calciatori e tifosi che si recheranno in Qatar per assistere alla competizione più importante del mondo calcistico.