Ufficiale: colpo Llorente per il Napoli

Il Napoli era alla ricerca di un secondo attaccante che facesse da vice al polacco Milik. Si era provata la pista Icardi, che a quanto pare ora andrà al Paris Saint-Germain, ma dopo i continui “no” dell’argentino, la società di Aurelio De Laurentis ha deciso di cambiare nettamente direzione e di acquistare a parametro zero, lo spagnolo Fernando Llorente.

Il classe ’85 arriva in Campania, come detto, a parametro zero, dopo l’esperienza dello scorso anno con addosso la maglia del Tottenham. Una stagione, quella passata, più che positiva per il Re Leone che si è tolto anche la soddisfazione di segnare il gol qualificazione nella sfida di ritorno dei quarti di finale di Champions League contro il Manchester City.

Llorente, nuovo acquisto del Napoli

Un contributo certamente importante che però non è valso al ragazzo di Pamplona il rinnovo di contratto con gli Spurs. Svincolatosi dal club inglese, Llorente attendeva la chiamata di una squadra che gli permettesse, a 34 anni, di giocarsi le ultime chances in un campionato importante. La chiamata è arrivata e dall’altra parte della cornetta c’era nientemeno che il Napoli che con il suo acquisto va ad aggiungere esperienza e quantità ad un reparto offensivo già molto forte. 

Llorente vanta infatti un curriculum di tutto rispetto in cui figurano successi prestigiosi come il Mondiale del 2010 e l’Europeo del 2012 con la Spagna e un’Europa League col Siviglia conquistata nell’annata 2015-2016. In più, avendo già giocato in Italia con la maglia della Juventus, nel suo palmares figurano anche 2 scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana conquistate tra il 2013 e il 2015. 

Per lui anche un’esperienza, sempre in Premier League con la maglia dei gallesi dello Swansea condita da 33 presenze e 15 gol in campionato. Con l’acquisto dello spagnolo il mercato del Napoli è virtualmente chiuso. 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi