Ufficiale, Belgio: stop Pro League definitivo per Emergenza Coronavirus. Assegnato titolo al Brugge

Arriva il primo verdetto di un campionato europeo ancora in corso, legato all’emergenza Coronavirus. Il Club Brugge raggiunge così il 16esimo titolo, grazie alla sentenza che verrà confermata il 15 aprile

Mentre il calcio mondiale si interroga su come proseguire la stagione in corso, arriva una svolta clamorosa dal Belgio: il campionato è definitivamente sospeso, mantenendo la classifica attuale che vede il Club Brugge campione.

A comunicarlo è direttamente la Jupiler Pro League, attraverso un comunicato sul sito ufficiale, in cui dichiara il congelamento del massimo campionato belga. Il Consiglio d’Amministrazione della Pro League si è riunito infatti in teleconferenza, decidendo le sorti della stagione condizionata dalla pandemia del Coronavirus.

All’unanimità è stato deciso finire qui il torneo, poiché non ci sono le condizioni per tornare in campo oltre il 30 giugno. Attualmente il mondo dello sport è fortemente influenzato dalla situazione sanitaria globale, che è in uno stato precario e ha la priorità assoluta rispetto ai campi da calcio.

La decisione finale, che sembra essere a questo punto una formalità, verrà presa il 15 aprile, quando si riunirà l’Assemblea Generale che accoglierà la clamorosa proposta del Consiglio di Amministrazione della Jupiler Pro League.

Va comunque sottolineato che il campionato belga era arrivato all’ultima giornata, dove il Club Brugge guidava con 15 punti di vantaggio sul Gent seconda. In ogni caso, quindi, la squadra di mister Clement sarebbe stata comunque campione. Diverso è il discorso per playoff e playout, che in questo caso verrebbero annullati.