Ufficiale: accordo preliminare tra Pallotta e Friedkin per cessione Roma da 591 milioni

L’accordo è stato raggiunto nella notte italiana. Il nuovo presidente: “Non vediamo l’ora di immergerci in questa famiglia”

Dan Friedkin è il nuovo presidente della Roma. Nella notte è stato firmato un contratto tra l’imprenditore texano e James Pallotta. La firma sigilla un affare da 591 milioni, debito compreso. La firma è arrivata attorno all’una della notte italiana, quando i legali, connessi tra Roma, Boston e Houston, hanno terminato la procedura per firmare il preliminare che consegna le chiavi della Roma a Dan Friedkin, il quale sarà accompagnato da Ryan, che si occuperà della gestione diretta del club. 

Si chiude così una telenovela iniziata nei primi giorni del 2020, ma poi arenatasi (e iniziò a palesarsi l’idea concreta che fosse sfumata) per il lockdown. Dopo nove anni si conclude la gestione americana. Al contempo, però, se ne apre una nuova a stelle e strisce, che il popolo romanista si augura non siamomela precedente. Per il passaggio di proprietà, Friedkin ha costituito una Newco (new company, è il nome generico che viene assegnato ad una nuova azienda che nascerà da una ristrutturazione, ndr) a Londra, dove saranno firmati gli ultimi documenti.

IL COMUNICATO – Questo il comunicato con il quale la Roma ha annunciato il raggiungimento dell’accordo: 

AS Roma SPV, LLC (“AS Roma SPV”), azionista di maggioranza di AS Roma S.p.A. (il “Club”), annuncia la sottoscrizione di un accordo vincolante di acquisto di azioni con The Friedkin Group, Inc. (“Friedkin”) ai sensi del quale, tra le altre cose, AS Roma SPV cederà a Friedkin la sua partecipazione di controllo detenuta nel club e alcune attività correlate, compresi i fondi che ha messo a disposizione del club per supportare la sua prevista capitalizzazione, e Friedkin assumerà alcune passività relative al club. L’operazione sarà effettuata attraverso una cessione a Friedkin dell’intera partecipazione detenuta da AS Roma SPV nel Club pari all’86,6% del capitale sociale del club, di cui una partecipazione diretta del 3,3% del capitale sociale del club e di una partecipazione indiretta dell’83,3% detenuta da AS Roma SPV attraverso la sua controllata NEEP Roma Holding S.p.A. (“NEEP”), per un prezzo di acquisto pari a Euro 0,1165 per azione. Piu’ in generale, l’operazione prevede che Friedkin acquisisca, oltre al 100% del capitale azionario di NEEP, anche il 100% del capitale sociale di ASR Soccer LP S.r.l. e il 100% del capitale azionario di ASR Retail TDV S.p.A. L’Operazione è valutata in circa 591.000.000 di Euro”.

Il passaggio completo avverrà entro la fine di agosto: “ L’Operazione dovrebbe concludersi entro la fine di agosto 2020 ed è soggetta a condizioni standard per questo genere di transazioni. In base a determinate condizioni, AS Roma SPV ha il diritto di risolvere gli accordi sottoscritti e trattenere l’importo versato in deposito a garanzia come commissione di risoluzione, nel caso in cui l’operazione non si concluda entro il 17 agosto 2020 o prima di tale data, e tale termine non sia esteso da AS Roma SPV. Inoltre, fatte salve determinate condizioni, sia AS Roma SPV che Friedkin hanno il diritto di risolvere l’accordo sottoscritto senza trattenere alcuna commissione di risoluzione, nel caso in cui l’operazione non si concluda entro il 31 agosto 2020. Il completamento dell’operazione comportera’ l’obbligo per Friedkin di lanciare un’offerta pubblica obbligatoria sulle azioni in circolazione del club (che rappresentano circa il 13,4% del capitale sociale del club) ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili”.

PASSAGGIO DI CONSEGNE – Il presidente uscente, James Pallotta, ha così annunciato l’accordo: “Sono lieto di confermare che abbiamo raggiunto un accordo con il Friedkin Group per la vendita dell’AS Roma. Questa notte abbiamo firmato i documenti e nei prossimi giorni lavoreremo assieme per completare il percorso formale e legale che porterà al passaggio di mano del Club”.

Il bostoniano ha poi concluso: “Negli ultimi mesi, Dan e Ryan Friedkin hanno dimostrato totale dedizione nel voler finalizzare questo accordo e nel guidare il Club positivamente. Sono certo che saranno dei grandi futuri proprietari per la Roma”.

Dan Friedkin, invece, ha mostrato soddisfazione e voglia di cominciare la nuova avventura: “Noi tutti al Friedkin Group siamo felici di aver fatto i passi necessari a diventare parte di questa città e club iconici. Non vediamo l’ora di chiudere l’acquisto il prima possibile e di immergerci nella famiglia della Roma”.